Richiesta invalidità più veloce per le domande trasmesse dal 10 dicembre in poi, le novità

-
12/12/2019

Richiesta invalidità civile, sordità e cecità, sarà più veloce per le domande inoltrate dal 10 dicembre 2019 in poi, le novità Inps.

Richiesta invalidità più veloce per le domande trasmesse dal 10 dicembre in poi, le novità

L’Inps, con il messaggio n. 4601/2019, ha ampliato la possibilità di beneficiare della procedura semplificata per la richiesta di invalidità civile, cecità e sordità ai soggetti in età lavorativa, compresi tra 18 e 67 anni di età. In questo modo, tali soggetti potranno fornire in anticipo le informazioni di tipo socioeconomico che dovrebbero essere trasmesse a conclusione della fase sanitaria. Tuttavia, per ora tale possibilità è concessa ai soggetti che presentano la domanda tramite i patronati dal 10 dicembre 2019.

Semplificazione domanda di invalidità 

L’Inps sempre in ottica di semplificazione degli adempimenti amministrativi e sanitari ha previsto per i richiedenti non più in età lavorativa, ulteriori azioni di miglioramento del processo per accorciare i tempi attuativi.

La semplificazione è estesa a tutti gli aventi diritto di età compresa tra i 18 e 67 anni che presentano domanda di invalidità, sordità e cecità.

Nel messaggio si legge che saranno ridotti anche i tempi di erogazione del benefico attraverso l’anticipo di tutte le informazioni di tipo socioeconomico, che normalmente sono trasmesse alla fine della valutazione sanitaria.

Per rendere possibile l’invio anticipato delle informazioni, sono state apportate delle modifiche alle procedure di acquisizione online della domanda di invalidità civile, tale modifiche sono operative dal 10 dicembre 2019.


Leggi anche: Case all’Asta, boom di pignoramenti immobiliari per il Covid-19: + 63% nel secondo semestre 2020

È possibile leggere qui il messaggio dell’Inps n. 4601 del 10 dicembre 2019

Ti potrebbe interessare: Pensione e invalidità per i dipendenti pubblici con 15 anni di contributi senza limiti di età