Divorzio: è possibile visionare il conto corrente dell’ex marito

Una recente sentenza del Tar delle Marche, precisa che è legittimo accedere all’estratto conto del ex marito esercitando il diritto previsto dalla legge 241/90

La sentenza numero 658/2019 del Tar delle Marche specifica che in pendenza di una causa di divorzio è possibile accedere ai documenti bancari dell’ex marito. La corte ha esaminato il caso di una ex moglie che a marzo 2019 aveva presentato un’istanza di accesso agli atti (legge 241/1990), per visionare la documentazione bancaria dell’ex marito dal 2009 alla data di presentazione dell’istanza, in quanto la causa di divorzio era pendente.L’istanza viene sospesa ai sensi dell’art. 492 bis c.p.c.; la donna non accetta la sospensione e fa ricorso al Tar

Divorzio: la sentenza

Il Tar accoglie il ricorso stabilendo che la donna ha diritto all’accesso ai documenti bancari (conto corrente, ecc.) in quanto sorretto da una concreta utilità dei documenti richiesti, vista la causa di divorzio in pendenza.

Nella sentenza si legge che la normativa prevede l’esibizioni della documentazione agli atti dell’anagrafe tributaria di intermediari finanziari ed enti, e su istanza l’Amministrazine dovrà consentire l’accesso ai documenti di qualsiasi formato.

Diritto di accesso agli atti amministrativi 

I soggetti che per diritto possono accedere agli atti amministrativi ai sensi dell’art. 23 della legge 241/90 sono tutti i soggetti privati; sono compresi coloro che abbiano un interesse attuale e concreto, che si trovano nella situazione giuridica di tutela e in collegamento con la documentazione per cui si esercita il diritto di accesso.

Il diritto di accesso viene riconosciuto su qualsiasi documento amministrativo elettronico, cartaceo o con altri formati, utilizzati per l’attività amministrativa.

È possibile esercitare il diritto di accesso  nei confronti delle:

  • Aziende autonome e speciali;
  • Enti locali;
  • Pubbliche amministrazioni;
  • Gestori pubblici servizi.

In riferimento alle autorità di vigilanza e garanzia, il diritto di accesso si può esercitare nell’ambito dei vari ordinamenti.

Basta truffe sui conti correnti, le banche difendono i loro clienti così


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”