Dolce di mandorle e amaretti, dessert goloso

Un dessert goloso, una ricetta semplice e facile da fare: il dolce di mandorle e amaretti è ottimo da portare in tavola come merenda oppure a colazione, ma ideale anche per chiudere un pranzo

Dolce di mandorle e amaretti, un dessert friabile e goloso. Un dolce fatto, da una base di pasta frolla, farcito con crema di nocciole e amaretti e, decorato con mandorle. Il dolce di mandorle e amaretti è una vera golosità, una delizia per il palato che conquista al primo morso, tanto da creare una sorta di dipendenza, un pezzetto tira l’altro.

Dolce di mandorle e amaretti, dessert goloso

Un dolce, questo di facile e semplice preparazione, ma che racchiude una bontà e un sapore unico. Simile a un dessert, buono e leggero, adatto come dolce di fine pranzo, ma anche per merenda e per una golosa colazione. Vi assicuro che saranno tutti contenti di gustarlo, andrà sicuramente a ruba; non resta che fare e provare il dolce di mandorle e amaretti, seguitemi per gli ingredienti e il procedimento.

Ingredienti: base frolla per una tortiera da 30 cm

  • Farina 300 gr
  • Burro 150 gr
  • Zucchero 100 gr
  • Estratto di vaniglia 1 cucchiaino
  • Tuorli d’uova 3
  • Lievito ½ cucchiaio
  • Sale 1 pizzico
  • Ingredienti: farcia

  • Crema di nocciole 3-4 cucchiai
  • Amaretti 100 gr
  • Albumi d’uova 3
  • Zucchero 2 cucchiai
  • Mandorle granella 100 gr
  • Liquore amaretto o a piacere q.b
  • Zucchero a velo q.b
  • Zucchero di canna 1 cucchiaio

Preparazione dolce di mandorle e amaretti

Per la preparazione di questo buonissimo dessert, si parte dalla pasta frolla. Si può fare sia a mano, che in un mixer, ma anche in planetaria, decidete voi il metodo, quale vi risulta più semplice. Inserite farina e burro in pezzetti nella ciotola della planetaria, fate girare con la foglia; a velocità 1, fino ad avere un composto sabbioso, aggiungete lo zucchero e fatelo amalgamare. Poi aggiungete la vaniglia e i tuorli d’uova, tenete da parte gli albumi per la farcia; aumentate la velocità a 3-4, e fatelo lavorare fino a che si forma un panetto, lavoratelo infine un po’ con le mani.

Il risultato sarà un composto non proprio compatto, ma un po’ bricioloso. Chiudetelo in un sacchetto per alimenti e trasferitelo in frigo per 30 minuti. Intanto che riposa preparate le mandorle, tritatele grossolanamente con un mixer e tenetele da parte. Trascorso il tempo, prendete il panetto e con l’aiuto di carta forno e mattarello, stendetelo della misura della teglia.

Farcitura e cottura

L’impasto tenderà a spezzarsi, ma non abbiate timore che con le mani si aggiusterà nella teglia, ci vorrà un po’ di pazienza per distribuirlo uniformemente. Adesso farcite con la crema di nocciole distribuendola bene, se volete potete anche usare marmellata, sarà  buono e goloso lo stesso. Adesso in un piatto versate un po’ di liquore, oltre all’amaretto va bene anche la strega o il limoncello, l’ho provata in tutte le varianti e il risultato è sempre ottimo.preparazone dolce di mandorle e amaretti

Bagnate gli amaretti e distribuiteli su tutta la crema; in questa fase accendete il forno a 200°. Aggiungete ora, agli albumi 2 cucchiai di zucchero e montate leggermente, devono essere schiumosi, ma non a neve. Versate sulla farcia e coprite tutti gli amaretti, distribuite poi su tutta la superficie, la granella di mandorle e infine cospargete con lo zucchero di canna. Infornate e abbassate la temperatura a 180° cuocere per 40 minuti, deve leggermente dorare. Sformate il dolce quando è completamente freddo, tagliatelo in pezzi quadrati e cospargete di zucchero a velo.dolce di mandorle e amaretti prontodolce tagliato in pezzi

Leggi anche: Rotolo di pasta frolla allo yogurt farcito con crema di nocciole


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.