Domanda pensione elaborata da mesi, ma l’assegno pensionistico non arriva, cosa fare?

In tanti lamentano i ritardi dell’Inps nel versare l’assegno pensionistico dopo la domanda di pensione, accettata e validata, cosa si può fare?

Domanda pensione accolta, ma l’assegno non arriva; il dilemma di tanti ultimamente. La domanda di pensionamento accettata, usciti regolarmente dal lavoro, ma la pensione non arriva. Sono tanti i lettori che ci chiedono cosa sta succedendo e perchè l’assegno pensionistico che l’Inps doveva versare nei tempi indicati non arriva? Vediamo cosa è possibile fare anche per chi come la nostra lettrice le ha già tentante tutte.

Pensione: dov’è finito l’assegno pensionistico tanto atteso?

Gentile dott., vorrei sottoporre alla sua attenzione il mio caso da neo pensionata (cominciamo bene) credo riguardi anche altre persone. Ho lavorato presso l’Amministrazione Provinciale fino al 30 settembre 2019 Sono stata collocata a riposo il 1° ottobre 2019 per raggiunti limiti di servizio 42 anni e 1 mese.

Ho ricevuto l’ultimo stipendio dal mio ente il 27 settembre l ‘Inps avrebbe dovuto corrispondermi la pensione dal 1° ottobre 2019.

Non solo non mi è arrivata nessuna pensione ma da informazioni che ho ricevuto da personale INPS (il call center fornisce solo parziali informazioni) la pensione mi verrà  corrisposta se tutto va bene dal 1° dicembre 2019. L’Inps attribuisce i ritardi alla mancanza di personale. Evito i commenti che porterebbero lontano.

Le sembra giusto cosa devo fare. Grazie. Cordiali saluti.

Sempre più difficile il rapporto tra Inps e utenti, e come sopra indicato, sono tanti i lettori in attesa di ricevere l’assegno pensionistico. Analizziamo cosa fare in questi casi.

Le cose da fare

La prima cosa da fare per controllare lo stato della propria pensione è:

  • procurarsi i pin Inps, troverete qui come procedere all’attivazione, il pin Inps vi permetterà di tenere sotto controllo lo stato della vostra pratica. Collegandovi al sito in My Inps, potete controllare le pratiche in atto e quindi lo stato della domanda di pensione. Nel vostro profilo è possibile visualizzare lo “stato dei pagamenti”, per controllare se è stato già predisposto un pagamento in vostro favore.
  • Se risulta in lavorazione o non trovate le vostre risposte, allora conviene telefonare al call center dell’Inps e chiedere spiegazioni, il numero è 803164.
  • Se avete già telefonato e non avete avuto risposto, allora conviene rivolgersi direttamente agli uffici Inps di appartenenza e chiedere spiegazioni.

In risposta alla nostra lettrice che ha fatto questo iter e si è sentita rispondere che l’Inps verserà il suo assegno con tre mesi di ritardo per mancanza di personale, è un’ingiustizia subita da tanti lavoratori che dopo anni di sacrifici arrivano finalmente al traguardo della pensione affrontando mille difficoltà. A mio avviso non è accettabile una risposta del genere.

Il mio consiglio, anche se servirà a poco, e quello di inoltrare un sollecito tramite mail, spiegando tutta la sua situazione e l’urgenza di ricevere l’assegno. Ricordiamo che l’Inps elargirà l’assegno compreso di arretrati. La mail che le consiglio di usare e che non tutti conoscono,  varia in base alla città di residenza, ad esempio: assicuratopensionatogestioneprivata.roma@inps.it

Nella mail spieghi tutta la sua situazione in modo chiaro. I lettori che hanno usato questo sistema, hanno avuto risposte esaurienti e hanno risolto i problemi che l’ente aveva riscontrato.

Le auguro di riuscire e ci faccia sapere com’è andata.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”