Dopo quanto spetta il TFS con pensione quota 100?

La mancata attuazione de decreto per l’anticipo TFS sta generando molti malumori, ecco il perchè.

La liquidazione del TFS nel pubblico impiego ha tempi abbastanza lunghi che variano dai 12 ai 24 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro. Per chi accede, invece, alla pensione con quota 100 i tempi sono ancora più lunghi, perchè la decorrenza dei 12/24 mesi non parte dal momento che si lascia il lavoro.

Tfa con quota 100: quanto si attende?

Buongiorno, il primo marzo 2020 andrò in pensione con la legge quota 100 a febbraio 2020 compirò  64 anni con 40 anni di servizio al comune di Napoli, più 12 mesi di leva, ( tot. 41 anni ) vorrei capire con esattezza quando sarò in possesso del mio tfs. dopo 24 mesi? Dopo 12 mesi più tre al compimento dei 67 anni? Oppure  in alternativa l’atteso decreto attuativo per la richiesta dell’anticipo fino a 45000,00 euro? 

Le sarei grato se potrei essere risposto.

La normativa della quota 100 prevede che il trattamento di fine servizio venga corrisposto considerando i tempi di attesa dal momento in cui si maturano i requisiti di pensionamento secondo la legge Fornero (ovvero o 67 anni per la pensione di vecchiaia o 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini; non potendo, in nuce, prevedere se il lavoratore, però, avrebbe continuato a lavorare per raggiungere i requisiti necessari per la pensione anticipata, si prende in considerazione l’età per il raggiungimento della pensione di vecchiaia).

Nel suo caso, quindi, il TFR dovrebbe essere corrisposto dopo 12 mesi dal raggiungimento dei 67 anni, ovvero tra 4 anni. In alternativa, se si sbloccasse il decreto attuativo per richiedere alle banche l’anticipo, potrebbe benissimo accedere a parte del suo TFS (massimo 45mila euro) fin da subito.

Anticipo TFS, l’ingiustizia della non attuazione

Purtroppo da quando è entrata in vigore la quota 100 come misura di pensionamento moltissimi sono i lavoratori che lamentano il ritardo dell’attuazione di quanto previsto nel decreto. Molti lavoratori, infatti, se non fosse stato prevista la possibilità dell’anticipo TFS non avrebbero aderito alla misura previdenziale proprio per non attendere tempi biblici nell’erogazione della buonuscita.

Adesso, però, sono molti a chiedersi se il decreto verrà mai attuato e tanti lettori ci chiedono quali possibilità ci sono di richiedere l’anticipo del TFS senza l’accordo tra ABI, MEF e INPS.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.