Dramma di una mamma, ecco cosa succede alla sua bambina

Bambina abbandonata muore per ipertermia. Bimbi amati, accuditi, voluti eppure dimenticati: ecco la storia di Sabina e il dramma di una mamma.

Bambina, dimenticata dalla madre in auto muore per l’aumento sproporzionato della temperatura corporea, chiamata ipertermia, meglio conosciuta come il classico “colpo di calore”. È accaduto in un piccolo paesino di Trstena, che conto circa 7.000 abitanti sito nella Slovacchia del nord, a pochi passi dal confine con la Polonia.

Bimba dimenticata in autoI fatti

Dalle indiscrezioni trapelate dalla polizia regionale di Zilina, la mamma una donna 30enne ha parcheggiato la vettura dinanzi all’ospedale della zona, intenta a recarsi presso la struttura ospedaliera per fare un prelievo. Al ritorno, quando si è avvicinata alla propria vettura ha trovato la bambina dal nome Sabina ormai priva di vita. I sanitari intervenuti prontamente non sono riusciti a salvare quella tenera vita.

La polizia locale ha registrato la temperatura corporea sul piccolo corpicino della bimba, riscontrando una temperatura pari a 40,6 gradi centigradi. Le autorità competenti hanno avviato le verifiche del caso, aperto un’inchiesta per abbandono e uccisione di minore.

La mamma della piccola Jana, nota come ginecologo della zona, pare aspettasse il secondo bimbo. La notizia è stata diramata dallo “Sportello dei Diritti”. Giovanni D’Agata ha commentato la tragedia incredulo nonostante le tante avvertenze ancora si leggono fatti del genere, ancora continuano a verificarsi sia nel nostro Bel Paese che all’Estero.

Che cos’è l’ipertermia? Perché la bambina è morta?

La morte di un bambino per abbandono in auto prende il nome d’ipertermia, la temperatura corporea del bambino chiusa nell’abitacolo della vettura sale più velocemente. Secondo un opuscolo diramato dal ministero della Sanità la temperatura corporea dei bambini in auto, si alzata in picchiata in meno di venti minuti, provocando la morte in meno di due ore. Resta da considerare che la temperatura in una vettura può arrivare a sfiorare i 40 gradi, nonostante la temperatura esterna ne segni 20.

La cronaca è piena di bimbi dimenticati morti tra le lamiere di una vettura legati nei propri seggiolini. Bimbi amati, accuditi, voluti eppure dimenticati nell’involucro di un’auto dove trovano la morte. Che sia il papà o la mamma a dimenticarli non conta la tragedia investe in pieno l’intera famiglia. Gente normale, con un lavoro normale assorbiti nel vortice degli eventi della vita quotidiana presa dal lavoro o altro, lascia incustodito il bene più prezioso il “bambino/a”. Non solo si spezza una vita, finisce l’esistenza della mamma del papà che mai potrà dare una spiegazione, un motivo per la perdita della piccola.

Bambino Precipita Dal 5° Piano, Stava Giocando Con La Palla

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein