Gli intellettuali e l’italiano, riflessioni

Gli intellettuali che governano il nostro paese usano molte parole nell’ordinamento, leggi, fisco che non sono italiane, perchè?

Cercate coloro di avere il privilegio di poterVi fare sentire, e se possibile  a passa parola a tutti i conoscenti dell’informazione , una specie di
catena di sant’antonio, invitiamo i nostri governanti , compreso il Presidente della repubblica , affinché per Legge tutte le parole siano in ITALIANO .

Non possiamo umiliare milioni di cittadini ITALIANI  che non ne comprendano il significato: Non è colpa loro se non sono addottorati.

Si vada nei paesi con meno di 5000 abitanti o in periferia  delle città e provate a chiedere quanti sapranno o conosceranno il significato di : IUS SOLI == PART-IME==FULL-TIME ==VOUCHER==JOBS ACT==NO=TAX==SMART CARD==REVERSE CHARGE. Ci vergogniamo di parlare la lingua Italiana ?”

Purtroppo è un vergognoso vizio di tutte le forze politiche.

Gli intellettuali e l’italiano, riflessioni ultima modifica: 2018-01-05T07:10:34+00:00 da Il Duca