DURC online: nuove funzionalità nel servizio

Le nuove modalità di gestione prevedono che i DURC online che riportano nel campo “Scadenza validità” una data compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020 conservino la loro validità fino al 15 giugno 2020.

Con il messaggio 25 marzo 2020, n. 1374 l’Istituto ha illustrato le modalità di gestione della verifica della regolarità contributiva in applicazione delle disposizioni del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18.

Le nuove modalità di gestione prevedono che i DURC online che riportano nel campo “Scadenza validità” una data compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020 conservino la loro validità fino al 15 giugno 2020.

Con il messaggio 8 aprile 2020, n. 1546 si informa che la funzione “Consultazione” del servizio DURC online è stata implementata, rendendo disponibili sia i documenti in corso di validità, definiti secondo le disposizioni di cui al decreto ministeriale 30 gennaio 2015 (con validità di 120 giorni dalla data della richiesta), sia quelli con scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020, per i quali opera la conservazione della validità fino al 15 giugno 2020.

Sito: Inps

Video Durc online


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”