E’ giusto rimanere amici con l’ex?

Il fantasma dell’ex torna sempre nelle nostre vite anche se noi non vogliamo. Ma molti tendono addirittura a rimanerci amici. E’ giusto o sbagliato?

Una domanda che sembrerebbe banale, ma che allo stesso tempo andrà ad influenzare moltissimo la nostra vita relazionale. Il fantasma dell’ex è un argomento che spesso divide le persone in due grandi schiere: c’è chi sostiene che non ci sia niente di male ad essere amici col proprio ex e chi invece afferma l’esatto opposto. Certo che a contribuire, o meglio, a confonderci le idee è anche la società in cui ci troviamo. Infatti, è tipica del XXI secolo la tendenza a dimenticare pian piano i vari valori, a cambiare più volte opinione, a non essere stabili non solo nelle relazioni ma in tutto e a non dare più valore alle cose. Ci troviamo in una società dove tutto viene preso alla leggera senza renderci conto magari delle cose serie. Ed è in questa sfera che rientra la questione dell’ex: dove dobbiamo metterlo?

Una questione delicata

Se vogliamo essere ancora di più all’avanguardia, oggi giorno l’ex è diventato anche il partner di letto, o meglio l’amico/a che si chiama solo in particolari situazioni. Ancora una volta una decisione presa alla leggera senza pensarci ma dettata dall’istinto (?). C’è chi afferma che essere amici con l’ex sia una cosa normalissima, in quanto con quella persona ci hai avuto un trascorso, dei sentimenti autentici che non svaniscono ma mutano e non sarebbe giusto né tanto meno bello cancellare di punto in bianco dalla propria vita una persona con cui hai passato tanto tempo insieme.

L’ex può davvero essere tuo amico?

Però questo discorso ha una domanda a suo sfavore e che fa pensare: può una persona che hai amato alla follia oppure che ti ha amato alla follia essere considerato l’amico a cui confidare tutto? A cui parlare della nuova cotta, delle uscite con altra gente senza che l’ex ne soffra? Questa si che è una bella domanda. Ma soprattutto se l’ex è diventato ex, ci sarà un motivo, giusto?

Siamo di nuovo punto e a capo

Terminando con questa domanda ci si collega ad un altro pensiero: se l’ex è diventato tale è perché effettivamente l’amore è finito ed è diventato altro. Ma dall’altra parte una vocina dentro di noi dice: quando ci si lascia uno dei due soffre sempre di più rispetto all’altro. E quindi non siamo riusciti a dare una vera risposta a questo dilemma sociale! Il tutto si trasforma in un circolo vizioso senza una massima morale da seguire.

Conclusioni

Personalmente, il mio parere è molto chiaro: se una cosa è finita in un determinato modo non può iniziare diversamente.  Se sei ex lo sei per una ragione, perché non sei stato nemmeno un buon amico o un buon compagno. Ovviamente poi bisogna tener conto anche dell’attuale partner che abbiamo al nostro fianco, cosa che ancora di più fa fare molti passi indietro. Insomma, ognuno la pensa a proprio modo, e il mondo è fatto di pensieri differenti tanto tra di loro. Concludo col dire che se una persona è diventata ex nella vostra vita fatevi una domanda!

leggi anche : Ogni tipo di bacio ha un suo significato

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.