730 precompilato, come abbassare il debito non pagando gli acconti

-
20/05/2020

Per chi è a debito con la dichiarazione dei redditi è possibile modificare il 730 precompilato per non pagare gli acconti 2020, ecco come fare.

730 precompilato, come abbassare il debito non pagando gli acconti

Con la presentazione della dichiarazione dei redditi tramite 730 precompilato o 730 ordinario, il contribuente può trovarsi a credito, ed avere quindi diritto ad un rimborso da parte del Fisco, o a debito e questo comporta il pagamento delle imposte non versate e non ammortizzate dalle detrazioni ottenute. Quando si è a debito nel 730 precompilato vengono aggiunti in automatico gli acconti per l’anno in corso che, come è intuibile, aumentano l’importo da pagare non di poco. Cerchiamo di capire come abbassare l’importo da pagare eliminando gli eventuali acconti.

730 precompilato a debito

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno,
Con la dichiarazione dei redditi dell’anno scorso ho dovuto pagare 2.400€ perché avevo due CUD quest’anno ho fatto quello precompilato ed ho visto che sono a debito, di nuovo, di circa 4.000€ Sono un’insegnante precaria quindi ho il CUD della scuola e quello della Naspi …com’è possibile che devo pagare tutti questi soldi ? È possibile che ci sia un errore? Ho letto sui vari siti che superati i 15mila euro va applicato l’IRPEF al 27%, invece che 23% , ma solo sull’esubero non sul totale. Ho chiesto spiegazioni a vari caf mi hanno solo saputo rispondere perché ho due cud . Vi chiedo,per favore, se potete aiutarmi.Grazie

Errori non dovrebbero essercene ma si può trovare una soluzione per abbassare il suo debito con il Fisco. Per chi va a debito con la presentazione della dichiarazione dei redditi vengono inseriti in automatico, nel 730 precompilato, non solo il saldo dell’Irpef, delle addizionali comunali e regionali per il 2019, ma anche gli acconti relativi alle tasse dell’anno in corso (2020).


Leggi anche: Spid, l’Agenzia delle Entrate rottama le password dall1/10

Mentre il pagamento del saldo 2019 è dovuto interamente, gli acconti per il 2020 non si è tenuti a pagarli già nel 2020. Se si presume che nel corso dell’anno il reddito possa scendere (essendo precaria non sa con sicurezza quali saranno i guadagni per il 2020) può modificare il quadro F del 730 precompilato eliminando gli acconti per l’anno in corso.

Ecco come precedere. Nel quadro F6 relativo a “Misura acconti per l’anno 2020 e rateizzazione del saldo 2019” trova diverse voci:

  • acconto Iperf barri la casella 1 “barrare la casella per non effettuare i versamenti”
  • Acconto addizionale comunale barri la casella 3 “barrare la casella per non effettuare versamenti”.

Al punto 7 del quadro F6, inoltre, trova anche la possibilità di rateizzare il pagamento di quanto dovuto e può scegliere di farlo in diverse rate (da 2 a 7).

Se esegue queste modifiche nel suo 730 precompilato noterà che l’importo per cui è a debito scenderà molto (ma non del tutto perchè  il saldo 2019 deve, in ogni caso, essere pagato).