Bonus Auto 2021, decreto Mise e Mef in arrivo: attenzione alle soglie, Isee fino a 30mila euro

-
30/03/2021

A breve arriva il decreto attuativo sul bonus auto con le agevolazioni previste all’interno della legge di bilancio 2021. I concessionari dovranno collegarsi alla piattaforma dedicata all’ecobonus, le informazioni da conoscere al riguardo.

Bonus Auto 2021, decreto Mise e Mef in arrivo: attenzione alle soglie, Isee fino a 30mila euro

Il bonus auto 2021 è in arrivo tramite il decreto attuativo congiunto del MISE e del MEF, con possibilità di fruizione tramite ISEE fino a 30mila euro. La conferma emerge da alcune indiscrezioni della stampa specializzata, ma un segnale in tal senso era comunque previsto nel breve termine. Sulla vicenda il ritardo accumulato finora è derivato anche dal passaggio di consegne tra il precedente e il nuovo governo, ma mancano ormai pochissimi passaggi operativi al fine di far decollare l’iniziativa.

Le ultime previsioni confermavano l’arrivo dell’agevolazione di legge entro lo scorso mese di febbraio 2021. Il bonus previsto per quest’anno sarà in grado di garantire uno sconto fino al 40% per l’acquisto di una nuova auto elettrica. Il tutto nel limite degli stanziamenti decisi con la finanziaria, che risultano comunque limitati a poche decine di milioni di euro.

Bonus auto 2021 al via con il nuovo decreto: il punto della situazione in merito al provvedimento

Dal punto di vista pratico, la legge di bilancio 2021 ha previsto la possibilità di usufruire di uno sconto sull’acquisto di un’auto elettrica per tutti i nuclei familiari che possiedono un ISEE inferiore a 30mial euro l’anno. La finanziaria ha stanziato al riguardo circa 20 milioni di euro. Il bonus sarà applicabile fino a esaurimento, mentre a momento non è chiaro se sarà possibile una proroga in caso di ulteriori richieste.


Leggi anche: Il superbonus casa al 110% potrebbe scendere al 75%: le ipotesi allo studio

Le pieghe di legge indicano che la misura di vantaggio sarà disponibile non solo per l’acquisto, ma anche per il leasing di veicoli a energia elettrica. Il provvedimento, previsto all’articolo 1 della legge 178/2020 (comma 77) agirà in affiancamento con il nuovo ecobonus. Quest’ultimo è rivolto a tutte le auto a emissioni ridotte e quindi non solo alle autovetture con alimentazione elettrica.

Proprio la piattaforma utilizzata per le richieste legate all’erogazione dell’ecobonus dovrebbe diventare il principale riferimento per l’invio delle pratiche destinato al bonus auto elettriche 2021. Il sistema informatico già in essere sarà quindi utilizzato anche per la nuova agevolazione, mentre lo sconto verrà applicato sul prezzo di listino direttamente dal concessionario.

Nuovo bonus auto elettriche 2021: come funziona la domanda e l’applicazione dello sconto del 40%

Tenendo presente il quadro appena esposto, dal punto di vista pratico il concessionario si occuperà di prenotare i contributi all’interno dell’area rivenditori. L’operazione dovrà essere confermata entro 180 giorni dalla data di prenotazione. Al momento dell’acquisto il venditore riconoscerà il bonus direttamente al cliente. Le imprese porteranno poi la somma corrispondente in compensazione tramite il meccanismo del credito d’imposta e il ricorso al modello F24.


Potrebbe interessarti: Bonus casalinghe 2021: attesa per i decreti attuativi, requisiti e come funziona

L’amministrazione pubblica si occuperà di monitorare l’andamento delle richieste e quindi di assicurarsi di bloccare le prenotazioni una volta raggiunto il limite di spesa annuo fissato dalla manovra. L’agevolazione spetta nella misura del 40% del prezzo di acquisto, ma solo per veicoli di potenza uguale o inferiore a 150 kW. Infine, è importante sottolineare che il beneficio di legge non risulta cumulabile con l’ecobonus. Le due misure sono quindi alternative tra di loro, posto che l’acquirente potrà scegliere quella di maggior vantaggio.