Bonus auto 2021, il Senato approva il rifinanziamento degli incentivi per 350 milioni

-
23/07/2021

Dal Senato arriva il via libera al rifinanziamento del bonus auto 2021 con 231 voti favorevoli, 28 contrari e un astenuto. Il decreto diventa legge, le informazioni da conoscere per beneficiare delle agevolazioni.

Bonus auto 2021, il Senato approva il rifinanziamento degli incentivi per 350 milioni

Il bonus auto ottiene dalle aule parlamentari la conferma del proprio rifinanziamento. Il Senato ha infatti votato la fiducia al disegno di legge Sostegni Bis, dopo il passaggio precedente alla Camera. Si conclude così l’iter di conversione che garantirà agli incentivi le coperture necessarie al rilancio del settore auto. I decisori pubblici hanno deciso di dare il via al provvedimento con l’obiettivo di garantire la tenuta del comparto dopo le gravi conseguenze subite con la pandemia.

Allo stesso tempo, si punta ad agevolare il rinnovo del parco circolante. Sullo sfondo permane infatti la necessità di sostenere la transizione verde. Per centrare questi obiettivi, sono stati stanziati ulteriori 350 milioni di euro. Di questi, 260 milioni risultano dedicati all’acquisto di nuove auto. 50 milioni sono invece destinati all’acquisto di veicoli commerciali. Mentre i restanti 40 milioni andranno a sostenere il settore della auto usate.

Bonus auto 2021 per auto nuove: dalle ibride alle elettriche

Entrando nel dettaglio del rifinanziamento, 200 milioni di euro andranno a ripristinare la fruibilità del fondo destinato alle auto nuove. Quest’ultimo risulta infatti fermo dallo scorso 8 aprile 2021 per via dell’esaurimento delle risorse. Gli incentivi vanno a diretto vantaggio dell’acquisto di auto ibride.


Leggi anche: Esame avvocato 2021: Ministero della Giustizia verso la doppia prova orale

Sono coinvolte le auto a benzina e a gasolio con emissioni CO2 comprese tra i 61 e i 135 grammi per Km. Il limite di prezzo per la fruizione resta fissato a 40mila euro (accessori compresi, IVA e Ipt esclusa). Per poter beneficiare del bonus auto, sarà però necessario rottamare un’auto immatricolata da almeno 10 anni.

Altri 60 milioni destinati alle agevolazioni per le auto elettriche

Per quanto concerne le auto elettriche sono in arrivo altri 60 milioni destinati a rinforzare il bonus auto per le auto elettriche. Si tratta d’incentivi destinati ad auto con emissioni fino a 60 grammi per km. In questo caso, il prezzo di listino cresce fino a 50mila euro (compresi gli accessori, ma con l’esclusione di Iva, Ipt e messa su strada).

Il fondo attualmente presenta ancora 20 milioni di euro di disponibilità, che andranno a sommarsi alle nuove coperture. Oltre all’extra bonus, è possibile inoltre beneficiare di un ulteriore ecobonus garantito dalle concessionarie aderenti. In questo caso, si aggiunge quindi un ulteriore sconto sul prezzo di listino di 1000 euro, che sale a 2mila euro qualora il cliente abbia un’auto da rottamare.

I bonus garantiti sul mercato dell’usato per l’acquisto di auto Euro 6

Infine, altri 40 milioni di euro di finanziamenti sono previsti per l’acquisto di auto usate. Lo standard minimo di riferimento è l’Euro 6. Oltre a ciò, la quotazione di mercato non deve superare 25mila euro. L’incentivo viene garantito nel caso in cui si disponga di una vettura da rottamare immatricolata da almeno 10 anni e intestata all’acquirente della nuova auto, oppure a un suo familiare da almeno 12 mesi.


Potrebbe interessarti: ISEE corrente 2021, novità sulle istruzioni: cos’è e come funziona

I contributi variano da 1000 a 2000 euro in base alle emissioni dei veicoli, ma non sono erogabili nel caso in cui la macchina che si sta acquistando abbia già beneficiato d’incentivi in passato. Per tutti i bonus appena evidenziati, la scadenza di utilizzo è fissata al prossimo 31 dicembre 2021. Resta però elevata la probabilità che i fondi si esauriscano prima di tale limite.