Bonus busta paga 2021, 100 euro aggiuntivi: quando e a chi spetta

-
18/11/2020

Bonus in busta paga, 100 euro a lavoratori e contribuenti: la lista dei requisiti da possedere e tutti gli aggiornamenti sulle prossime misure del governo.

Bonus busta paga 2021, 100 euro aggiuntivi: quando e a chi spetta

Bonus di 100 euro sulla busta paga 2021: le prossime misure del governo

In questo periodo il governo sta prendendo importanti decisioni sulla riforma fiscale, che si vocifera potrebbe portare ad un significativo taglio dell’Irpef e del cuneo fiscale nel 2022. C’è anche la possibilità, dal prossimo anno, di passare all’assegno unico per i figli. Ma per quella che è attualmente la situazione della nostra economia, sulla quale pesa la crisi inasprita dalle misure per il contenimento del virus, è bene andare un passo per volta. L’unica certezza che abbiamo in questo momento è quella del bonus di 100 euro sulla busta paga del 2021. Andiamo a vedere, dunque, quando spetta e a chi.

100 euro, bonus in busta paga: tutti i requisiti

Abbiamo visto, dunque, le misure che il governo dovrebbe prendere per il prossimo anno e attorno alle quali sta discutendo proprio in questo periodo. Vi abbiamo parlato, però, di una certezza: il bonus di 100 euro del 2021 sulla busta paga (qui un altro bonus previsto per quest’anno). Ebbene sì, non è uno scherzo. Ma quali sono i requisiti da possedere per riceverlo? Ricorderete il tanto chiacchierato Bonus Renzi, che già nello scorso luglio era stato riadattato. Si era passati da 80 a 100 euro. La notizia è che questa misura non cadrà, dunque si potrà fare affidamento sul bonus anche per quanto riguarda la busta paga del 2021. Ma a chi spetta? La risposta è: a tutti i lavoratori con un reddito inferiore ai 28.000 euro.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Bonus in busta paga nel 2021: la novità per i contribuenti

Come già anticipato, quella del bonus di 100 euro sulla busta paga non è una novità: già dallo scorso luglio, infatti, i lavoratori con reddito annuo inferiore ai 28.000 euro potevano contare su questo sussidio. La novità è invece quella dell’estensione di questa misura anche ai contribuenti con fascia di reddito compresa tra i 28.000 e i 40.000 euro annui. La somma percepita in questo caso, però, sarebbe minore a quella di 100 euro che vi abbiamo illustrato in precedenza.

Bonus 2021: sostegno anche per i disoccupati Naspi

Dopo aver visto come sarà assegnato il bonus in busta paga del 2021 per quanto riguarda i lavoratori e i contribuenti sotto una determinata soglia di reddito, passiamo al sussidio che riceveranno i disoccupati Naspi. Il bonus fiscale, infatti, così come previsto dai nuovi decreti, sarà erogato anche quando l’Inps è il sostituto di imposta. Anche in questo caso, però, il limite di reddito annuo da non superare è fissato sui 40.000 euro e le modalità del pagamento saranno le medesime della Naspi, con pagamento tramite bonifico domiciliato o accredito diretto sul conto corrente.


Potrebbe interessarti: Soldi depositati in banca: non sono più i tuoi, a dirlo la legge