Cashback 2021: come funziona il rimborso massimo e la classifica dell’App IO per il premio extra da 1500 euro

-
27/01/2021

Parte la fase operativa del programma Cashback 2021: quali e quante transazioni servono per il rimborso. Con la classifica dell’App IO le informazioni su chi potrebbe vincere il premio extra da 1500 euro.

Cashback 2021: come funziona il rimborso massimo e la classifica dell’App IO per il premio extra da 1500 euro

L’operazione cashback 2021 entra nel vivo. Negli ultimi aggiorni l’App IO ha introdotto un’importante novità, riguardante il premio extra da 1500 euro. Si tratta della classifica di coloro che hanno effettuato il maggior numero di transazioni. Un meccanismo che dopo la fase sperimentale dello scorso dicembre 2020 entra così nel vivo. Oltre al rimborso del 10% destinato a tutti i partecipanti, per i primi 100mila iscritti che realizzeranno il maggior numero di transazioni c’è la possibilità di ricevere un ulteriore maxi pagamento finale.

Il super cashback è quindi aggiuntivo al rimborso ordinario, che garantisce un decimo della spesa effettuata. In questo caso specifico però, a contare non è l’importo delle transazioni, ma esclusivamente il loro numero (indipendentemente dall’importo). Resta però l’obbligo di aver raggiunto un tetto minimo complessivo di spesa di 3mila euro l’anno. In sintesi, per il maxi rimborso il pagamento di 10 caffè risulterà valido così come l’acquisto di un telefonino o un televisore.


Leggi anche: Canone RAI, per chi evade multa da 600 euro e rischio carcere

Classifica Cashback 2021 tramite App IO: come funziona

Dal punto di vista pratico, il super cashback è legato all’estensione del semestre. Le regole definite dalla normativa indicano che il primo trimestre utile parte il 1° gennaio e termina il 30 giugno 2021. Il secondo semestre di validità va dal 1° luglio al 31 dicembre 2021. Mentre il terzo semestre utile per partecipare al concorso va dal prossimo 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2022.

Il premio di 1500 euro viene garantito ai primi 100mila partecipanti presenti nella classifica riportata all’interno dell’App Io. La pagina è visualizzabile all’interno dell’applicazione nella sezione portafoglio, vicino al contatore delle transazioni effettuate. Il sistema riporta la posizione dell’utente rispetto agli altri partecipanti. Alla fine di ogni semestre il conteggio ricomincia da zero e anche coloro che hanno centrato l’obiettivo dovranno ricominciare dall’inizio, ma potranno comunque partecipare alla nuova classifica.

La classifica verrà aggiornata in tempo reale, man mano che l’App riceverà i dati sulle ultime transazioni. Al momento la posizione non risulta aggiornata per tutti gli utenti, ma l’elaborazione dei primi dati dovrebbe comunque completarsi nel breve termine.

Cashback e super cashback: come funziona la registrazione al concorso

Il concorso di cashback è legato alla registrazione dei cittadini all’App IO. Con il decreto Agosto il governo ha dato in gestione a PagoPA l’amministrazione del concorso e dei relativi premi, mentre Consap dovrà occuparsi dei rimborsi e della soluzione di eventuali contenzioni che potrebbero verificarsi. Chi vuole partecipare deve scaricare l’applicativo (disponibile sia per circuiti Apple che Google Android) e quindi inserire i propri dati sulle carte che intende registrare, oltre all’Iban sul quale potrà beneficiare dei rimborsi.


Potrebbe interessarti: Fondo perduto perequativo, ultime notizie: domanda entro il 28/12

I fondi stanziati dal governo per questa prima parte del concorso (che ha natura sperimentale) corrispondono a 227,9 milioni di euro, ma complessivamente il fondo destinato a coprire i tre semestri supererà i 4 miliardi di euro. Considerando i dati riguardanti lo scorso dicembre, l’operazione ha registrato un ampio successo. Oltre 3,2 milioni di cittadini avevano registrato un minimo di 10 operazioni durante il periodo di avvio, avendo maturato il diritto a ricevere il rimborso ordinario del 10% sui propri acquisti.

Le regole del cashback 2021: come si ottiene lo sconto del 10% e quali sono gli acquisti validi

Stante la situazione, le regole per ricevere il rimborso di Stato nel 2021 restano chiare. Viene garantito un cashback del 10% sugli acquisti fino a 150 euro, con un tetto massimo di restituzione fissato quindi a 15 euro. Nel corso del semestre sarà necessario accumulare almeno 50 operazioni per poter ricevere il rimborso.

Gli acquisti considerati come validi sono quelli per generi alimentari, farmaci e spese mediche, conti di artigiani e professionisti, abbigliamento, elettrodomestici, bar e ristoranti, parrucchieri e servizi per la cura della persona e rifornimento carburante. Non sono invece valide le transazioni online o i pagamenti effettuati per acquisti nell’ambito di attività d’impresa, arte o professione.

Restano escluse anche le operazioni eseguiti agli sportelli bancomat ATM, i bonifici con addebito diretto sul conto e le operazioni collegate a pagamenti ricorrenti. Infine, tra i metodi di pagamento validi rientrano le carte di credito e di debito, le carte prepagate, le carte PostePay e Bancoposta e le cosiddette carte fedeltà, oltre alle app di pagamento come Satispay.