Satispay, come funziona il nuovo cashback privato: 150 euro per chi si iscrive entro luglio 2021

-
07/07/2021

La sospensione del cashback di Stato non ferma del tutto il meccanismo di rimborso. A decidere di proseguire è Satispay, che offrirà fino a 150 euro a semestre. I termini per iscriversi scadono alla fine dei luglio 2021.

Satispay, come funziona il nuovo cashback privato: 150 euro per chi si iscrive entro luglio 2021

Il cashback di Stato si ferma, ma il settore privato sembra voler cogliere il potenziale positivo dell’iniziativa. La spinta all’utilizzo del denaro elettronico è stata accolta con favore da diverse aziende che operano nel settore dei pagamenti digitali. Nonostante lo stop deciso dal governo rispetto al concorso pubblico, ecco quindi che alcuni cittadini potranno fare riferimento al settore privato per continuare a beneficiare del cashback.

D’altra parte, i programmi di rimborso decisi dalle singole aziende sono numerosi. Una delle aziende di riferimento per questo genere di iniziative è Satispay. La società ha infatti deciso di investire 30 milioni di euro per prorogare il sistema di cashback interno fino al termine del 2021. 

Secondo quanto evidenziato dall’amministratore delegato Alberto Dalmasso, il programma ha agito da volano facendo crescere l’utilizzo della piattaforma proprietaria e il numero delle operazioni. Tanto che il circuito punta a far transitare un miliardo di euro entro il prossimo mese di dicembre.


Leggi anche: Pensioni di garanzia allo studio per giovani e precari

Satispay decide di finanziare l’iniziativa cashback con 30 milioni per ampliare la platea dei propri clienti

Il programma di rimborso dello Stato sembra quindi passare nelle mani dei privati che decideranno di portare avanti l’iniziativa. Ovviamente, gli scopi dei diversi programmi di rimborso restano differenti. Satispay utilizzerà il cashback principalmente come uno strumento di marketing, visto che molti partecipanti al concorso pubblico sono rimasti spiazzati dalla fine dell’iniziativa. Ora che il cashback di Stato risulta sospeso, potrebbero aderire a quello offerto dall’azienda privata.

Ovviamente, il contrasto all’utilizzo del contante e la lotta all’evasione non rappresentano l’obiettivo principale di Satispay, ma l’iniziativa potrebbe comunque avere un effetto positivo anche in questo ambito. L’azienda attualmente possiede 1,8 milioni di utenti in Italia e punta ad allargare il proprio bacino di utilizzatori. L’obiettivo è di ampliare la platea con un investimento che va dai 20 ai 30 milioni di euro.  

L’iniziativa è stata associata all’hashtag #doitsmart e risulta valida in oltre 160mila negozi già convenzionati, mentre ulteriori adesioni commerciali potrebbero arrivare nei prossimi mesi. L’assegnazione del cashback avverrà per ogni nuovo iscritto e sarà visibile all’interno dell’app. Per partecipare sarà necessario utilizzare il codice promo “CASHBACK” in fase di iscrizione.


Potrebbe interessarti: Pensioni anticipate, una riforma per uscire da 62, 63 e 64 anni di età

Satispay: come funziona la proroga fino al 31 dicembre 2021

Satyspay garantirà quindi un cashback del 10% per un rimborso massimo di 150 euro nel prossimo semestre. A differenza del concorso di Stato, l’operazione è valida solo per le piccole spese. Risulteranno valide le transazioni che vanno da 2 a 20 euro, mentre il rimborso massimo nell’arco di un mese è fissato a 25 euro.

Non risultano validi per il cashback di benvenuto i pagamenti effettuati presso i distributori automatici e gli acquisti effettuati online. Ovviamente non ci sarà nessun super premio finale da 1500 euro, come invece risultava previsto nel cashback di Stato. Questo perché l’iniziativa è pensata per fare in modo che le transazioni cashless entrino nel quotidiano delle persone. Infine, per poter partecipare al concorso è necessario iscriversi al servizio entro e non oltre il mese di luglio 2021.