Elezioni 2018: quanti italiani hanno votato davvero? Record per queste elezioni…

Elezioni politiche con la più bassa affluenza di elettori alle urne della storia della Repubblica italiana, questo dovrebbe essere un campanello d’allarme per chi ci governa.

Le elezioni del 4 marzo 2018 hanno, fino ad oggi un triste primato: quello per l’affluenza più bassa degli elettori per le elezioni politiche nella storia della Repubblica.

Nel 2013, che si poteva votare anche il luned’, l’affluenza fu del 75%, affluenza che per la prima volta scese sotto l’80% in Italia. Questa volta l’affluenza è stata del 72,9% per la Camera e del 72,99% per il Senato.

Avrebbero avuto diritto al voto 46.605.046 italiani, si sono recati ai seggi 33.978.719 italiani.

Più di 12 milioni di italiani hanno preferito restare a casa piuttosto che recarsi alle urne a votare.

Le percentuali variano di regione in regione, ma in nessuna si è superata la soglia dell’80%. Primato di affluenza al Veneto con il 78,8% di votanti, seguita dall’Emilia Romagna con il 78,3%. 5 anni fa entrambe le regioni superavano l’80%, e questo la dice lunga sull’interesse degli italiani verso la politica, il governo e le elezioni.

In Lombardia percentuale ferma al 77%, in Piemonte al 75%. Nel Lazio si sfiora il 73% mentre in Campania si scende al 67,8%.

Record negativo spetta alla Sicilia con il 63% e alla Calabria con il 63,5%.In Alcune zone della Sicilia, come Lampedusa, Linosa e Palma di Montechiaro, la percentuale scende sotto il 50%, una persona su due solamente si è degnata di recarsi alle urne.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.