Elezioni in Bielorussia: vince il Presidente uscente Aleksandr Lukashenko

Con l’80,23% dei voti il presidente uscente Aleksandr Lukashenko ha vinto le elezioni in Bielorussia, eclissando l’avversaria Svetlana Tikhanovskaya

Il Presidente uscente Aleksandr Lukashenko ha vinto per l’ennesima volta le elezioni in Bielorussia. Con l’80% dei voti, il premier inizia il suo sesto mandato. Una vittoria che ha sollevato enormi polemiche e portato all’arresto di numerosi manifestanti scesi in piazza nella notte. 

Elezioni in Bielorussia: sesto mandato per Aleksandr Lukashenko

6,8 milioni di cittadini sono stati chiamati alle urne per le elezioni in Bielorussia. Presidenziali che hanno consegnato, per la sesta volta, il mandato al Presidente Lukashenko. Una delle figure politiche più controverse e contestate degli ultimi vent’anni, che, secondo le fonti interne, avrebbe fatto tabula rasa di oppositori in vista delle elezioni

Lukashenko, che ha sopraffatto l’avversaria Svetlana Tikhanovskaya ottenendo l’80,23% dei voti, governa lo Stato dal 1994. Quella di quest’anno, però, sembra essere l’elezione più combattuta della storia politica della Bielorussia. Il numero di prigionieri politici è aumentato da 1 a 24 e dopo l’annuncio della vittoria di Lukashenko una folla di manifestanti si è riversata per le strade di Minsk, creando scontri e disordini. 

Svetlana Tikhanovskaya

La breve parabola politica di Svetlana Tikhanovskaya nasce con l’arresto del marito, blogger che girava video su YouTube in cui dava spazio ai drammi della gente comune, per presunte accuse di “disturbo all’ordine pubblico”. Casalinga di 37 anni, ex insegnante di inglese, ha raccolto in poco tempo il numero di firme necessarie per potersi candidare al posto del marito. 

Si è da subito presentata come la vera rivale di Lukashenko, con una politica semplice e diametralmente opposta a quella del presidente uscente. In primis concedere l’amnistia ai prigionieri politici, poi organizzare elezioni parlamentari e presidenziali trasparenti e libere. Infine aveva intenzione, qualora fosse stata eletta, di passare il potere ad una figura eletta in modo democratico. 

Le proteste in piazza

Con l’annuncio della vittoria di Lukashenko, circa 60mia persone sono scese in strada a Minsk per protestare contro i risultati delle elezioni in Bielorussia. Malumori e malcontento si erano già avvertiti nei giorni precedenti alle votazioni, tanto che la polizia aveva chiuso preventivamente Piazza dell’Indipendenza, dove si trovavano gli edifici del Governo. 

E mentre il Presidente raccoglieva le congratulazioni di Russia e Cina, le forze di polizia hanno fatto i conti con le proteste che hanno portato ad almeno un morto e a decine di ferite e a oltre 3mila arresti. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp