Regionali 2020 e referendum: come votare nei reparti Covid

Il Viminale ha emanato le linee guida per permettere anche a chi è ricoverato nei reparti Covid e a chi si trova in quarantena di votare

In vista delle elezioni del 20 e 21 settembre il Ministero dell’Interno ha pubblicato le misure di sicurezza da adottare nei seggi. Emanate anche le modalità di voto per chi si trova ricoverato nei reparti Covid o per chi è in solamente domiciliare. 

Come votare nei reparti Covid

Domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 circa 51milioni di italiani saranno chiamati alle urne. Al vaglio degli elettori il referendum costituzionale sul taglio dei parlamenti e, in sette Regioni, le elezioni regionali, amministrative e suppletive. Il Viminale ha promulgato alle linee guida per assicurare il corretto svolgimento delle votazioni in totale sicurezza. Conseguentemente sono anche state pubblicate le indicazioni per permettere di votare a chi è sottoposto al ricovero ospedaliero. 

Tutte le strutture sanitarie che che contino meno di cento posti letto e in cui sono stati adibiti dei reparti Covid, devono istituire delle sezioni elettorali. Queste avranno la funzione di raccolta dei voti e di spoglio delle schede. Nel caso vi sia un’impossibilità accertata di costituire una sezione elettorale, è competenza del sindaco nominare, fra gli iscritti all’elenco dei volontari della protezione civile elettori in quel comune, i componenti del seggio. 

Come votare per chi è in isolamento domiciliare 

Tutti gli elettori che, il 20 e il 21 settembre, si troveranno in regime di quarantena o isolamento domiciliare per Covid-19, potranno votare presso il proprio domicilio nel comune di residenza. L’iter prevede di inviare al sindaco del comune delle liste elettorali in cui si è iscritti, una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio, indicandone anche l’indirizzo completo.

L’elettore dovrà allegare anche un certificato, rilasciato dal medico dell’Asl non precedente al quattordicesimo giorno prima delle elezioni. Nel certificato dovranno essere attestate le sue effettive condizioni di salute legate al Covid-19. I documenti dovranno, poi, essere recapitati al comune di competenza fra il decimo e il quinto giorno precedente quello delle votazioni. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp