Emma Marrone in lacrime al concerto di Ancona dopo l’attacco leghista

Emma Marrone risponde all’attacco leghista dei giorni scorsi durante un concerto ad Ancona dove, però scoppia in lacrime davanti ai suoi fans.

La vicenda “Emma Marrone e i migranti” sembra finire, forse, e a dare l’ultima risposta è la cantante salentina che durante un concerto ad Ancora, dopo aver trattenuto quello che sentiva, è scoppiata in lacrime, ma anche in parole. Evidentemente erano troppe le cose che si sentiva dentro. Un bel messaggio di solidarietà e accoglienza, misto all’amore per la sua professione quello che ha lasciato ad Ancona.

Attacco della Lega, Emma Marrone risponde

Dopo aver ringraziato varie volte la città che la ospita presso il PalaPrometeo, Emma Marrone ammette: “Grazie al vostro calore riesco a superare questo momento molto brutto per me”. Ma non è tutto. A metà concerto, non ce la fa, dice come si sente e piange:

“Non voglio attaccare nessuno, ma voglio continuare a fare quello che ho fatto da dieci anni, cioè utilizzare il mio palco per parlare e combattere ogni forma di violenza, omofobia, razzismo. Voglio parlare di amore e accoglienza. La musica deve essere un momento di aggregazione e non di odio e divisione. Esprimo il mio pensiero con pacatezza e senza offendere nessuno. E non risponderò con le offese, non sarò mai come voi. E quello che è successo è gravissimo”.

Questo è quello che è stato detto dalla cantante pugliese, non solo contro Galli ed il suo volgare commento, ma contro chi l’ha attaccata sui social. Per fortuna, almeno, il movimento leghista e tutto lo scenario politico italiano non ha condiviso le parole del Galli, facendo non sentire sola la cantante. Un concerto emozionante quello di Ancona che ha lasciato un messaggio che fa riflettere su molte cose: dal razzismo, alla violenza di tutti i tipi sulle donne e sui più deboli, dall’accoglienza alla solidarietà, per poi passare attraverso la musica che anche nel suo modo deve lanciare messaggi positivi e non esternarsi ai problemi del paese.

Leggi anche:

Esponente Lega: “Emma apri le cosce e fatti pagare”, subito l’espulsione

 

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.