Epidemia di morbillo, già 13 morti e 4.000 persone contagiate

Epidemia di morbillo, circa 4000 persone contagiate, l’ulitma vittima è una bambina di due anni, invano il tentativo di salvarla.

Epidemia di morbillo in Serbia, già 13 morti, ma sono 4.000 le persone contagiate. Le autorità fanno sapere che il bilancio delle vittime potrebbe essere destinato a crescere, portando l’allerta salute anche dall’OMS che monitora attentamente la situazione.

L’ultima vittima è Nada, una bambina di due anni, morta dopo due mesi di tentativi invani per salvarla, all’ospedale di Belgrado. Nada era stata ricoverata in ospedale solo a causa di una malattia autoimmune che aveva dalla nascita. In ospedale ha contratto il morbillo perché è staa a contatto con un ragazzo che lo aveva, senza che i medici o i genitori lo sapessero.

I morbillo si è diffuso anche nel governo serbo, come riferisce il  quotidiano croato “24sata”. Alcuni politici sono attualmente affetti dalla malattia. Ricordiamo che il morbillo è una malattia infettiva altamente contagiosa, sono colpiti soprattutto i bambini.

Leggi anche: Muore a 25 anni in ospedale per complicanze da morbillo

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”