Erogazione TFS pensione Ape sociale trasformata in quota 100: quando?

Liquidazione TFS pubblico impiego: cosa accade se si presentano dimissioni per Ape sociale ma poi si aderisce alla quota 100? Scopriamo quando spetta il trattamento.

Uno dei punti dolenti di chi lavora nel pubblico impiego è, senza alcuna ombra di dubbio, l’attesa esasperante per ricevere la liquidazione del proprio trattamento di fine servizio. A differenza dei dipendenti del settore privato i dipendenti del settore pubblico sono obbligati ad un attesa minima di 12 mesi per avere il proprio TFR ad un attesa massima di 6 anni per chi accede alla pensione con quota 100 al compimento dei 62 anni.

Liquidazione TFS con quota 100

Una lettrice scrive per chiedere:

Buongiorno. Ho lasciato il lavoro il primo maggio 2018 per dimissioni volontarie a seguito richiesta di APE volontaria. Non ho esercitato nessuna altra attività lavorativa. Dal primo di agosto 2019 percepisco la pensione con quota 100. Ad agosto di quest’anno ho compiuto 67 anni. La liquidazione del Tfs avverrà decorsi 24 mesi da quando ho presentato le dimissioni oppure trascorsi 12 mesi da quando ho compiuto 67 anni e cioè mi verrà erogata ad agosto 2021?
Grazie. Porgo cordiali saluti.

Il Decreto 4/2019 parla abbastanza chiaro al riguardo: “il personale degli enti pubblici di ricerca, cui è liquidata la “pensione quota 100”, consegue il diritto alla decorrenza dell’’indennità di fine servizio comunque denominata al momento in cui tale diritto sarebbe maturato a seguito del raggiungimento dei requisiti di accesso al sistema pensionistico ai sensi dell’articolo 24 del decreto-legge 6 dicembre 2011”.

Se non avesse fatto il passaggio da ape sociale a quota 100 il TFS le sarebbe stato liquidato trascorsi 24 mesi (più 9′ giorni) dalla cessazione dal servizio. Avendo scelto prima della liquidazione del TFS la pensione con la quota 100 il TFS le spetterà 12 mesi dopo il compimento dei 67 anni di età. Se ha compiuto, quindi, i 67 anni ad agosto avrà diritto alla liquidazione del suo TFS solo a dicembre 2021 poichè ai 12 mesi di attesa deve aggiungere anche i 90 giorni necessari all’INPS per la liquidazione della pratica  per il pagamento delle somme spettanti.

Inoltre se il TFS dovuto è di importo superiore ai 50mila euro non riceverà tutta la cifra in un’unica soluzione ma riceverà i primi 50mila alla data che le ho indicato e la rimanenza 12 mesi dopo la liquidazione della prima rata.

Per approfondire consiglio la lettura dell’articolo: Liquidazione TFS pensione anticipata e di vecchiaia: disparità di trattamento?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.