Esenzione bollo auto legge 104: entro quando presentare domanda

Perchè l’esenzione per il nostro lettore andava presentata entro la fine di maggio? Vediamo la normativa.

Rispondiamo al quesito di un nostro lettore ce ci chiede perchè la domanda per l’esenzione del bollo auto per invalidità debba essere presentata entro un determinato mese dell’anno e non entro giugno, ovvero il sesto mese dell’anno. Il nostro lettore ci scrive:

Ho intestato, nei primi giorni di giugno, un’autovettura a mia moglie, invalida con accompagno legge 104, con lo scopo di non pagare il bollo auto. Mi sono visto negare dall’ACI questo diritto motivato dal fatto che avrei dovuto effettuare l’operazione entro il mese di Maggio e che pertanto dovrò pagare l’intero anno e non i 6 mesi residui del 2019.
Non capisco il principio di siffatta pretesa, perché l’atto debba essere redatto entro il 5° mese e non (come logica vuole) entro il 6°. Mi si dirà che la logica non “ci azzecca”
Nel ringraziare, rimango in attesa di una risposta esauriente.

Pagamento bollo auto

I mesi in cui si registrano le scadenze del bollo auto da rinnovare sono 3: aprile, luglio e dicembre. Il pagamento del bollo auto, poi deve essere effettuato entro l’ultimo giorno del mese successivo come termine ultimo per non avere mora e sanzioni.

Molto probabilmente, quindi, non le hanno permesso di presentare la documentazione per l’esenzione poichè il suo bollo auto scadeva ad aprile con termine ultimo di pagamento entro il 31 maggio. Il bollo auto, infatti, non può essere pagato con cadenza semestrale (a differenza della RC auto) e tutti i versamenti, dal 1 gennaio 2004, hanno periodicità annuale con l’eccezione di rarissimi casi.

Per approfondire leggi anche: Esenzione bollo auto disabili a chi spetta?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.