Esonero fasce di reperibilità visita fiscale per stress o depressione

Visita fiscale e fasce di reperibilità nei casi di stress o depressione, è possibile? Cosa prevede la legge in questi casi?

La degenza di malattia impone l’obbligo di rispettare le fasce di reperibilità per la visita fiscale. Tante le domande che i lavoratori si pongono sula possibilità di esonero delle fasce di reperibilità legata alla loro patologia o stato psicologico. Esaminiamo il caso di un nostro lettore: Buongiorno, mi chiamo A. e vi volevo fare i complimenti per le vostre informazioni date su internet. Volevo chiedervi un’informazione io a luglio sono stato operato alla schiena perché avevo la Steno Insufficienza Lombare L4/L5/S2 Spondilolistesi anteriore L5 su L4 e S1 con schisi malformativa dell’arco posteriore. Mi anno fatto la decompressione e artrodesi L4/L5/S1.

L’operazione è andata bene e alche il post-operatorio senza problemi la riabilitazione intensiva di 15 giorni in un centro specializzato di Arco e andata benissimo. Al rientro a casa tutto ok, dopo la prima visita dallo specialista che mi ha operato, mi ha ridotto la fisioterapia e le camminate motivandoli che se esageravo potevo fare  peggio perché i tessuti dovevano guarire.

In questo mese che ho potuto muovermi poco e niente ho cominciato ad avere attacchi di panico stress e ansia soprattutto per gli orari della visita fiscale da parte del INPS. I Miei orari sono dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 18.00 preciso che lavoro in un piccolo comune.

La mia domanda e possibile togliere la visita fiscale per poter avere più libertà e così credo di diminuire l’ansia degli orari di visita e poter organizzare meglio la giornata (sotto anche di insonnia notturna). Attendo una vostra risposta. Ringraziandovi anticipatamente per la vostra cortese attenzione attendo una vostra risposta.

Esonero delle fasce di reperibilità per la visita fiscale

L’Inps è molto chiaro sui casi di esonero, nel suo caso non è possibile fare domanda nel certificato dell’esonero delle fasce di reperibilità. Le uniche eccezioni previste sono le seguenti:

  • patologie gravi che richiedono terapie salvavita;
  • causa di servizio riconosciuta che abbia dato luogo all’ascrivibilità della menomazione unica o plurima alle prime tre categorie della “tabella A” allegata al decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1981, n. 834, ovvero a patologie rientranti nella “tabella E” dello stesso decreto;
  • stati patologici connessi alla situazione di invalidità riconosciuta pari o superiore al 67%.

Anche se due sentenze sono intervenute sulla delicata questione dell’esonero delle fasce di reperibilità che prevedono che il lavoratore affetto da stress o stati di depressione o ansia, possano uscire di casa se è il medico a prescriverlo in quanto aiuti alla guarigione, questo non è previsto dall’Inps.

Le sentenze vanno in contrasto con la normativa vigente Inps, ricordiamo che le sentenze non sono leggi ma aiutano nel tempo, se recepite dagli enti, a modificate le normative in essere.

Quindi, nel caso specifico, bisogna attenersi alle direttive Inps, e rispettare gli orari delle fasce di reperibilità per la visita fiscale.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”