Esterometro 2019: prossima scadenza con le ultime novità dell’Agenzia delle Entrate

L’esterometro 2019 nuove novità con la circolare dell’Agenzia dell’Entrate. Ecco i soggetti esonerati

Sempre più novità sull’esterometro introdotto dal 1° gennaio 2019 con la conseguente abolizione dello Spesometro. La circolare 14/E del 17 giugno 2019 dell’Agenzia dell’Entrate ha chiarito quali soggetti sono obbligati e quali no all’invio dello spesometro, che ha come prossima scadenza il 30 giugno 2019.

Esterometro 2019: che cos’è

L’esterometro 2019 è un documento che comunica all’Agenzia dell’Entrate i dati delle fatture emesse o ricevute per le operazioni transfrontaliere, cioè verso e da soggetti esteri non stabiliti nel territorio dello Stato. Tale procedura va effettuata in modo telematico all’Agenzia delle Entrate tramite un software specifico e rispettando determinate scadenze.

Esterometro 2019: la circolare dell’Agenzia dell’Entrate

Nella circolare 14/E del 17 giugno 2019 dell’Agenzia dell’Entrate viene specificato che l’Esterometro, è obbligatorio tutti i soggetti passivi residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, obbligati, all’emissione della fattura elettronica. L’obbligo è per tutte le operazioni di cessioni di beni e alle prestazioni di servizi effettuate verso/ricevute da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato.

Poiché c’erano delle perplessità sui soggetti esonerati all’invio dell’esterometro, l’Agenzia dell’Entrate con tale circolare li ha spazzati via tutti, infatti essa recita: “Sono tenuti all’invio in esame (c.d. “esterometro”) tutti i soggetti passivi residenti o stabiliti nel territorio dello Stato» obbligati, per le operazioni tra gli stessi effettuate, alla fatturazione elettronica tramite SdI (cfr. il richiamo all’articolo 1, comma 3, del medesimo d.lgs. n. 127), risultandone quindi esonerati, ad esempio, coloro che rientrano nel regime di vantaggio e quelli che applicano il regime forfettario”.

Quindi possiamo dedurre che ad essere esclusi dall’obbligo comunicativo dell’esterometro sono gli stessi soggetti esonerati dall’obbligo di emissione della fattura elettronica, nello specifico sono esonerati:

  • i contribuenti in regime di vantaggio,
  • i contribuenti in regime forfettario,
  • i produttori agricoli in regime di esonero (art. 34, c. 6 D.P.R. 633/1972)
  • le Asd in regime della Legge 398/1991, con proventi conseguiti nel periodo d’imposta precedente non superiori ai 65.000 euro nell’ambito dell’attività commerciale e
  • i contribuenti soggetti all’invio dei dati fatture al Sistema Tessera Sanitaria (limitatamente al periodo d’imposta 2019 ed alle sole fatture soggette alla trasmissione con il Sistema TS).
  • le operazioni per le quali “è stata emessa una bolletta doganale o fatture elettroniche.

Esterometro 2019: i dati da trasmettere

L’Esterometro deve contenere le stesse le informazioni che riportano le fatture elettroniche, cioè:

  • i dati identificativi di chi emette e riceve la fattura;
  • la data del documento comprovante l’operazione;
  • la data di registrazione (per i soli documenti ricevuti e le relative note di variazione);
  • il numero del documento;
  • la base imponibile;
  • l’aliquota Iva applicata e l’imposta, ove l’operazione non comporti l’annotazione dell’imposta nel documento, la tipologia dell’operazione.

Esterometro 2019: le scadenze

La prossima scadenza è il 30 giugno 2019 e riguarda tutte le operazioni registrate nel mese di maggio. Tale termine dovrà essere rispettato dai soggetti titolari di partita Iva che nel mese di aprile hanno emesso/ricevuto fatture da/o verso l’estero. Le operazioni che vanno comunicate sono quelle di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate/ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato, gli operatori Iva sono quindi obbligati alla trasmissione telematica delle fatture transfrontaliere, ma non a quello di emissione di fattura elettronica, in questi casi.

Per un maggiore chiarezza elenchiamo tutte le scadenze dell’Esterometro 2019:

  • Gennaio 2019 entro 30 aprile 2019 proroga;
  • Febbraio 2019 entro 30 aprile 2019 proroga;
  • Marzo 2019 entro 30 aprile 2019 proroga;
  • Aprile 2019 entro 31 maggio 2019;
  • Maggio 2019 entro 30 giugno 2019;
  • Giugno 2019 entro 31 luglio 2019;
  • Luglio 2019 entro 31 agosto 2019;
  • Agosto 2019 entro 30 settembre 2019;
  • Settembre 2019 entro 31 ottobre 2019;
  • Ottobre 2019 entro 30 novembre 2019;
  • Novembre 2019 entro 31 dicembre 2019;
  • Dicembre 2019 entro 31 gennaio 2020.

Novità Fatture elettroniche sull’emissione ed esterometro: chiarimenti dall’Agenzia

 

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.