Età pensionabile: a 59, 61 e 63 anni quanti contributi servono?

Età pensionabile e requisito contributivo: quanti anni servono per accedere alla pensione prima possibile. Vediamo rispondendo ai nostri lettori.

Per accedere a qualsiasi tipo di misura previdenziale è necessario raggiungere l’età pensionabile richiesta. I requisiti di accesso, però, cambiano da misura a misura e non sempre è facile comprendere quali siano necessari per quale prestazione. Proprio per questo motivo in questo articolo cercheremo di rispondere alle domande di alcuni lettori sul possibile accesso alla pensione.

Età pensionabile: contributi con 59 anni di età

Una nostra lettrice chiede:

Ho 59 anni compiuti a novembre scorso e sono in possesso di 38 anni di contributi. Ho bisogno di accedere alla pensione subito anche se questo comportasse qualche penalizzazione. Lavoro in un’azienda privata. Cosa posso fare?

L’unica misura che le consente un pensionamento subito con la sua età pensionabile è l’opzione donna che richiede almeno 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti ed almeno 59 anni per le autonome. Serve, inoltre, aver maturato almeno 35 anni di contributi (escludendo disoccupazione indennizzata e malattia). I requisiti devono essere stati raggiunti entrambi entro il 31 dicembre 2019. 

Essendo lei in possesso di entrambi i requisiti da oltre 1 anno non deve neanche attendere la finestra di 12 mesi richiesta dal raggiungimento dei requisiti. Può accedere, quindi, alla pensione con l’opzione donna fin sa subito. La avverto, però, che la misura prevede il calcolo retributivo dell’assegno pensionistico e questo potrebbe comportare delle penalizzazioni sull’importo.

Pensione con 61 anni

Un lettore ci domanda: Ho appena compiuto 61 anni di età e lavoro da quando avevo  19 anni ininterrottamente. Quando posso andare in pensione?

Avendo maturato 42 anni di contributi può accedere, tra poco più di un anno, alla pensione anticipata ordinaria che richiede, per gli uomini, 42 anni e 10 mesi di contributi ed un attesa di 3 mesi dal raggiungimento dei requisiti per la decorrenza del trattamento.

Se possiede esattamente 42 anni di contributi, quindi, potrà accedere alla pensione tra esattamente 13 mesi.

Pensione a 63 anni

Sempre sull’età pensionabile ci pone una domanda una nostra lettrice: Ho compiuto 63 anni lo scorso mese e sono in possesso di 33 anni di contributi. Ho un’invalidità riconosciuta del 74%. Quando posso andare in pensione?

Con i suoi requisiti può presentare fin da subito domanda per l’Ape sociale che richiede, appunto, 63 anni di età e 30 anni di contributi per le persone con invalidità pari o superiore al 74%.

Le consiglio di presentare domanda di riconoscimento del beneficio il prima possibile poichè questa misura va in scadenza il 31 dicembre 2020 e saranno prese in considerazione le domanda pervenute entro novembre per il pensionamento di quest’anno.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.