Falsa lotteria su Whatsapp, fate molta attenzione

Virale il messaggio della lotteria su WhatsApp, fate molta attenzione è una trappola, non esiste nessuna lotteria, ecco come difenersi.

Su WhatsApp negli ultimi giorni arrivano messaggi di una lotteria che si congratula con voi per aver vinto. Un messaggio virale, girato a più non posso tra amici, gruppi, ecc. Purtroppo, si tratta sono di un inganno, la lotteria non è reale. Molti gli utenti che purtroppo ci credono. La Polizia Postale ha pubblicato un post dove avvisa gli utenti a fare attenzione e ricordare che “non esiste alcuna lotteria di WhatsApp”.

Sul post pubblicato sulla pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia” viene riportata anche la foto, con tanto di fotografia che rappresenta lo screenshot del tipo di messaggio che può pervenire nella messaggistica istantanea o nella casella di posta elettronica.

La Polizia postale consiglia di cancellare immediatamente il Messaggio, potrebbe portare conseguenze spiacevoli, quali il furto di identità.

Whatsapp torna a pagamento: bufala o verità?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”