Fantasma immortalato nella storica torre Turton in Uk?

Un investigatore paranormale ritiene di aver immortalato un’immagine agghiacciante di un fantasma durante una passeggiata notturna nel parco della Turton Tower

Un investigatore paranormale ritiene di aver immortalato un’immagine agghiacciante di un fantasma durante una passeggiata notturna nel parco del monumento storico del XV secolo Turton Tower. Daniel Hurst, di Paranormal Encounters UK, ha visitato il parco giovedì scorso con sua figlia nell’ambito delle sue indagini. E a 20 minuti dall’inizio della camminata, Daniel ha detto di aver provato un grande senso di disagio, con sua figlia, Hannah, la quale ha detto che si sentiva come se qualcuno le stesse afferrando un braccio durante la passeggiata.

Fantasma immortalato alla Turton Tower? ecco la testimonianza

Ma esaminando lo streaming live di Facebook si è accorto di un’immagine inquietante, probabilmente un contorno di una figura, chiaramente visibile. L’immagine ha suscitato entusiasmo sulla pagina Facebook del gruppo. Daniel ha dichiarato: “Siamo andati a fare la nostra piccola indagine intorno alle 20:00 nel parco e lo abbiamo trasmesso in streaming su Facebook. Dopo circa 19 minuti mia figlia si è lamentata del fatto di sentirsi afferrata, sta bene, ma ha la sensazione che il suo braccio sia stato afferrato. Ho sentito un suono accanto a lei. “

Numerose persone hanno riferito di aver sperimentato fenomeni bizzarri alla Turton Tower. Una delle storie ricorrenti è quella del fantasma di una signora vestita con un lungo abito da lutto vista zigzagare tra le stanze della torre, singhiozzando. Nel 2016, si ritiene che Erica Gregory del Worsley Paranormal Group sia stata la prima ad aver catturato la prima immagine agghiacciante dello spettro da tempo noto che si aggira nei pressi della Turton Tower. 

Ti potrebbe interessare: Fantasmi e apparizioni: ecco come li spiega la Scienza


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp