Fare le faccende domestiche fa bruciare calorie e aiuta a dimagrire

Le faccende domestiche fanno bruciare le stesse calorie di chi va in palestra e fanno dimagrire.

Secondo un recente studio fare le faccende domestiche fa bruciare calorie quasi come se andare in palestra e di conseguenza aiuta a dimagrire. Avere sempre la casa in ordine e pulita è il sogno un pò di tutte le donne che tra impegni quotidiani, famiglia e lavoro non riescono a trovare il tempo per dedicarsi alla casa. Molte donne allora si scrivono in palestra per mantenere la linea e il tempo per pensare alla casa diminuisce; è un errore, vediamo perché.

Vediamo perché andare in palestra per bruciare calorie può essere un errore

Andare in palestra, a parte che farvi spendere i soldi, vi ruba il tempo che potreste dedicarvi alla pulizia e ordine della vostra casa. Sono stati fatti degli studi per questo, rassettare il letto brucia le stesse calorie delle flessioni; stirare o spostare mobili fa bruciare calorie.

Fare le faccende domestiche può rappresentare un vero e proprio allenamento, la ricerca è andata a calcolare i grassi smaltiti quando si rassetta la casa e si è avuto il seguente risultato: spostare i mobili per circa mezz’ora fa bruciare 240 calorie, l’equivalente di 200 burpees, spazzare o passare l’aspirapolvere fa consumare intorno alle 400 calorie settimanali, stirare, e dipende di quanto si suda fa consumare da 200 calorie in su. Fare il bucato fa smaltire più di 200 calorie in una settimana, rassettare il letto 175 calorie.

Da quello che si può capire da questo studio che per chi lavora e vuole trovare del tempo per andare in palestra, se lo fa per una forma fisica, può anche pensare di risparmiare i soldi e pensare di rassettare casa, i risultati sono simili. Ottimo questo sondaggio anche per le casalinghe o per chi lavora da casa, intervellare il tempo che si sta a casa con rassettare casa fa bene alla salute, l’unico pericolo è rappresentato dal cibo, bisogna sapere stargli lontano.

Colf e badanti: cambiano le regole sugli stipendi dal 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp