Farina contaminata da pesticidi, classifica delle marche peggiori e migliori

Farina contaminata da pesticidi, esaminate 13 marche di varie qualita’, la classifica delle farine comunemente usate con rischi nascosti.

Il sito Salvagente ha effettuato una ricerca sulle farina esaminando 13 prodotti diversi: 7 farine di grano tenero, 2 semole di grano duro e 4 preparati per pizza. L’analisi è stata elaborate per capire quale farina fosse adatta ad impastare la pizza.

La ricerca ha analizzato marca per marca tutti i tipi di farina: da Barilla a La Molisana, da Garofalo a Coop, Auchan, Carrefour, Lidl, Eurospin e tanti altri.

Farina e pesticidi: cosa danneggia il nostro organismo?

Lo studio effettuato prevede un’analisi completa sulla qualità della farina in commercio.  La ricerca effettuata ha rilevato farine in grado di resistere alla lievitazione della pizza con una discreta stabilità, anche se alcune tengono meno di altre. 

Il quadro è allarmante quando si passa dalla qualità alla contaminazione. Su 13 campioni esaminati solo due sono risultati liberi da qualsiasi residuo di glifosato, mentre be 11 prodotti sono risultati positivi ai trattamenti fisco sanitari, che contengono traccia al loro interno.

Le concentrazioni sono tutte entro i limiti di legge, quindi le farine sono conformi e possono essere usate tranquillamente.

Un aspetto che fa riflettere la presenza di più molecole nello stesso prodotto, da 3 a 5, almeno su 10 campioni analizzati.

Anche se le farine rispettano i limiti, la concentrazioni di molecole comporta un maggior rischio, quindi forse i limiti di legge dovrebbero essere rivisti. Quest’avvertimento era già arrivato da Efsa che aveva rilasciato due report preoccupanti a giugno.

Gliosato cancerogeno

Continuano a emergere i dati allarmanti sull’utilizzo del glifosato, l’erbicida più diffuso al mondo. Notizie discordanti dalla comunità scientifica sull’effettiva nocività sulla salute umana. Il colosso tedesco chimico – farmaceutico Bayer sta facendo i conti con 11.200 cause negli Stati uniti per danni provocati dal glifosato.

Pasta contaminata da pesticidi

Dopo l’importazione di grano da Canada e America, ci sono stati dei problemi per quanto riguarda la contaminazione da Glifosato. Nella puntata di ‘’Striscia la Notizia’’ è stato elaborato un accurato approfondimento anche per quanto riguarda i pesticidi. Sono stati verificati 23 pacchi di pasta, dopo gli esami è stato rivelato che in molte marche di largo uso erano presenti tracce di pesticidi. Alla fine della ricerca è stata stilata una classifica delle marchi migliori e peggiori in commercio. 

E’ possibile leggere la classifica completa qui: Pasta contaminata da pesticidi, la classifica delle marche peggiori e migliori

Secondo l’associazione Iarc, il glifosato, il pesticidi più usato al mondo, è probabilmente cancerogeno e colpevole di molte patologie dell’uomo. Secondo il Ramazzini di Bologna è un interferenze endocrino capace di provocare effetti negativi sull’uomo anche a basse concentrazioni considerate sicure. 

Farina, pizza e passione: la qualità italiana

Gli italiani amanti della pizza, una passione in crescita. In Italia solo di farina di grano tenero si producono quattro milioni di tonnellate. La farina prodotta viene così impiegata: 2,5 milioni di tonnellate per la produzione del pane; 673 tonnellate per la produzioni di biscotti e 357 tonnellate per la tanto amata pizza. Utilizzato nel mercato domestico dalla zero alla doppio zero circa 230mila tonnellate all’anno, a questa stima si devono aggiungere le semole di grano duro, anche queste preferite per realizzare l’impasto della pizza e i preparati per lievitare la pizza fatta in casa. Sui preparati per la lievitazione c’è molto da dire e da stare attenti.

Ecco cosa nascondono i preparati per lievitare

Sempre i test effettuati dal sito Salvagente, hanno riscontrato che nella farina lievitante e nel lievito, sono aggiunti i cosiddetti “migliorativi” e additivi, come L’E491 (monostearato di sodio), si tratta di un agente reidratante che in base al dosaggio utilizzato, può provocare problemi all’apparato digestivo.

La ricerca completa con le analisi di tutte le farine esaminate, è resa disponibile dal sito “Salvagente” con la rivista di marzo 2019 al costo di euro 4,50, scaricabile in pdf.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”