Fattura elettronica 2019, chiarimenti utili

Fattura elettronica 2019, chiarimenti utili per mettersi in regola nel modo giusto.

Fattura elettronica 2019, nel corso del Videoforum di Italia Oggi sono state chiarite alcune questioni relative alla fatturazione elettronica. Si segnala, fra le altre, quanto segue:

  • l’introduzione della fattura elettronica non ha modificato le disposizioni, di cui al c. 4 dell’art. 21 del Dpr n. 633/1972. Pertanto, è sempre possibile emettere la fattura elettronica “differita”, tenendo conto delle relative prescrizioni. Dal punto di vista della conservazione, la fattura dovrà essere conservata in formato digitale, mentre i documenti che permetto il differimento (Ddt o equipollenti) potranno essere conservati su supporto cartaceo, sebbene indicati all’interno del formato XML;
  • l’obbligo di invio dei dati al Sistema tessera sanitaria (Sts) non implica un esonero per l’emissione della fattura elettronica con la conseguenza che, in assenza di cause specifiche di esonero (forfetari, minimi, ecc.), i medici dovranno emettere la fattura in formato elettronico;
  • una volta che la fattura è accettata dal SdI, la fattura è emessa e, di conseguenza, anche la pubblica amministrazione non potrà non registrarla, con la conseguenza che eventuali variazioni dovranno essere fatte con note di credito ed emissione di nuove fatture

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.