Fattura elettronica e carburanti obbligo dal 2019, le informazioni richieste

Sulla fattura elettronica, oltre ai dati obbligatori, è necessario indicare una serie di informazioni derivanti dal Codice Civile, dalla normativa sugli esportatori abituali, sugli imballaggi, sui trasporti, sulle accise e sulle cessioni di prodotti agricoli e alimentari. Le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate e blocco dati gestionali Se le istruzioni del provvedimento Agenzia delle Entrate del […]

Sulla fattura elettronica, oltre ai dati obbligatori, è necessario indicare una serie di informazioni derivanti dal Codice Civile, dalla normativa sugli esportatori abituali, sugli imballaggi, sui trasporti, sulle accise e sulle cessioni di prodotti agricoli e alimentari.

Le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate e blocco dati gestionali

Se le istruzioni del provvedimento Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018 alla compilazione al file xml non riportano una specifica indicazione sulla collocazione di questi dati, si ritiene corretto il loro inserimento nel blocco “AltriDatiGestionali” del macroblocco “DatiBeniServizi”.

Fattura elettronica per vendita e acquisto di carburante

Se la fattura elettronica da emettere è relativa alla vendita di gasolio o benzina, nel blocco della fattura del CodiceArticolo, «DatiBeniServizi», deve essere compilato sia il campo CodiceTipo (con la dicitura “CARB”) sia il campo CodiceValore.

Per l’acquisto dei carburanti non è obbligatorio inserire la targa in fattura (come, invece, era previsto per la scheda carburante). Tuttavia, per dedurre il costo del carburante ai fini delle imposte sui redditi, è necessario indicare anche i dati della targa sulla e-fattura.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.