Fattura elettronica e novità sull’applicazione IVA

Con la fatturazione elettronica obbligatoria, arrivano anche nuove proposte di “modernizzazione” della normativa Iva.

In previsione dell’entrata in vigore della fattura elettronica, a partire dal 1.01.2019, sono stati proposti alcuni correttivi per “modernizzare” la normativa Iva italiana (D.P.R. 633/1972), ma senza violare le normative europee che restano vincolanti.  In particolare, è stato proposto di introdurre una modifica dell’art. 21 del D.P.R. 633/1972 per rendere possibile l’invio della fattura allo Sdi (sistema di interscambio), in caso di operatore mensile, entro il 15 del mese successivo al mese di effettuazione dell’operazione. Attualmente il sistema prevede la trasmissione della fattura entro le 24 ore del giorno di effettuazione dell’operazione.

Un’altra modifica riguarderebbe il diritto alla detrazione Iva, in modo da consentire la detrazione nello stesso mese della data della fattura, a prescindere da quando viene ricevuta.

Fattura elettronica dal 1° gennaio 2019

fattura elettronicaIl 30 aprile 2018 il direttore dell’Agenzia dell’Entrate ha firmato un provvedimento dove vengono fissate alcune regole per l’emissione, la ricezione e conservazione delle fatture elettroniche tra privati, obbligatorie del 1° gennaio 2019. Leggi la nostra guida completa: Fattura elettronica: in vigore dal 1 gennaio 2019, ecco tutto ciò che c’è da sapere

Fattura elettronica e scheda carburante

Fattura elettronica carburanti, l’ utilizzo  dal 1.01.2019, nel passaggio sarà ancora valida la scheda carburante. Sempre in tale ambito, è stato chiarito che il credito d’imposta del 50% delle commissioni addebitate ai distributori di carburante che accettano pagamenti elettronici non è soggetto a tassazione. E’ possibile leggere la notizia completa qui: Fattura elettronica carburanti, proroga di 6 mesi, valida ancora la scheda carburante

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.