Fatture e scontrini telematici senza registratore di cassa: anche dopo luglio 2020?

Chiarimento sullo scontrino senza registratore di cassa: vediamo qualche dettaglio in più.

1 gennaio con l’entrata in vigore dell’obbligo dello scontrino elettronico molti sono coloro che vendono bene e servizi che ci chiedono come devono procedere pur non avendo un registratore di cassa telematico. Abbiamo spiegato in un precedente articolo come poter ovviare all’acquisto di un registratore di cassa nuovo utilizzando il servizio offerto dall’Agenzia delle Entrate via web.

Scontrino senza registratore di cassa

Per l’utente che acquista il bene o servizio cambia poco perchè in ogni caso riceveranno la loro prova di acquisto che però non ha valore fiscale (consente solo il cambio merce e di verificare la data di acquisto ai fini della garanzia).

Il problema maggiore, infatti, è per gli esercenti che dovranno adeguarsi alla novità, ed anche in fretta, per non incorrere in multe e sanzioni.

La comunicazione del corrispettivo ricevuto può avvenire o in maniera automatica attraverso il registratore di cassa telematico oppure utilizzando la piattaforma web gratuita offerta dall’Agenzia delle Entrate.

La procedura in questione non è complessa e permette la creazione dello scontrino fiscale direttamente online dalla voce “Fatture e corrispettivi” (dopo essersi autenticati con SPID, carta dei servizi o credenziali Fisconline o Entratel).Generare lo scontrino fiscale online non è difficile poichè è necessario inserire soltanto le informazioni richieste permettendo di inviare lo scontrino all’Agenzia delle Entrate pur non possedendo un registratore di cassa telematico.

Fino a quando si può utilizzare la procedura online?

Un nostro lettore ci chiede:

Mio figlio gestisce una casa vacanza desidererei sapere se è possibile utilizzare ,anche dopo luglio 2020, la procedura web dell’AGE e se le fatture si possono emettere contestualmente alla presenza del cliente oppure a fine mese.

Grato della collaborazione ,distintamente saluto

La procedura online deve essere fatta contestualmente al pagamento e non a fine mese e può essere utilizzata anche dopo luglio 2020 poichè è una piattaforma messa a disposizione dall’AE proprio per quegli esercenti che non hanno intenzione di comperare il nuovo registratore di cassa telematico.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.