Fatture elettroniche: scadenza bollo lunedì 22. Calcolo e pagamento con addebito diretto o F24

Lunedì 22 luglio scade il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche per il secondo trimestre 2019, calcolo e il pagamento in modo semplice

Lunedì 22 luglio scade il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche per il secondo trimestre 2019. Ricordiamo che l’imposta di bollo va versata sulle fatture senza l’applicazione dell’IVA con un importo superiore a 77,47 euro. Per facilitare il calcolo e il versamento l’Agenzia delle Entrate fornisce il calcolo in automatico e il pagamento direttamente con addebito sul portale dell’Agenzia oppure con la possibilità di scaricare l’F24 con il calcolo effettuato. 

Il codice da inserire nell’F24 per il pagamento

Questa scadenza rappresenta il secondo appuntamento, l’imposta di bollo va pagata il 20 del mese successivo alla scadenza. Il 20 luglio era sabato e quindi la scadenza si è spostata a lunedì 22 luglio per il secondo trimestre 2019 (aprile, maggio e giugno). 

Il codice di pagamento per l’imposta di bollo è 2521, l’importo è di 2 euro a fattura. 

Fatture elettroniche: calcolo e pagamento del bollo 

Il calcolo dell’Agenzia delle Entrate è facilissimo, entrando nel sistema SDI Fatture e corrispettivi, nella sezione Consultazione, troverete tre opzione; dovete digitare la prima: Fatture elettroniche e altri dati IVA. Troverete 4 opzione, l’ultima “pagamento imposta di bollo“, in automatico vi esce il calcolo del secondo trimestre dell’imposta di bollo da pagare. È possibile effettuare il pagamento direttamente inserendo il codice IBAN del vostro conto e pigiando inoltra, se scegliete questo sistema dopo l’elaborazione sarà possibile scaricare la ricevuta del pagamento effettuato. Io consiglio quest’opzione in quanto sicura e davvero facile. Diversamente se non volete optare il pagamento diretto, allora il sistema elabora l’F24 da scaricare e pagare entro il 22 luglio. 

Il calcolo dell’Agenzia è corretto e affidabile, l’ho potuto controllare direttamente. Se avete qualche dubbio, potete anche fare il conteggio delle fatture emesse senza IVA che superano l’importo di 77,47, moltiplicare il totale delle fatture per 2 euro (imposta di bollo) e confrontarlo con quello che riporta l’Agenzia delle Entrate.

Fattura elettronica immediata se il pagamento con il Pos


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”