FCA registra guadagni più alti nel terzo trimestre 2019

FCA giovedì ha annunciato di aver registrato utili da $ 2,2 miliardi nel terzo trimestre del 2019 con una crescita rispetto allo scorso anno

Fiat Chrysler Automobiles giovedì ha annunciato di aver registrato utili da $ 2,2 miliardi nel terzo trimestre del 2019, ma gli oneri una tantum hanno contribuito a trascinare i risultati a una perdita netta di $ 200 milioni. FCA, che giovedì ha dichiarato di aver concordato una fusione con il Gruppo PSA , ha realizzato un utile operativo record di $ 2,3 miliardi in Nord America, con un aumento del 4%. FCA ha dichiarato che le entrate del Nord America sono state stabili a $ 21,3 miliardi e le spedizioni sono diminuite dell’11% “, principalmente a causa della continua riduzione delle scorte dei rivenditori, parzialmente compensata dai volumi del nuovissimo Jeep Gladiator”.

Fiat Chrysler Automobiles giovedì ha registrato utili da $ 2,2 miliardi nel terzo trimestre

A livello globale, gli utili rettificati di FCA sono aumentati del 5%. Le entrate sono diminuite dell’1% a $ 30,5 miliardi e le spedizioni sono diminuite del 9%. “I nostri solidi risultati del terzo trimestre, basati sulla redditività record del Nord America, ci hanno messo in grado di fornire la nostra guida per l’intero anno e di migliorare ulteriormente le prestazioni finanziarie nel 2020”, ha dichiarato il CEO di FCA Mike Manley in una notaI risultati corretti includono una tassa di $ 795 milioni relativa a un accordo sui veicoli che hanno superato gli standard sulle emissioni diesel.

Manley ha previsto un utile operativo record il prossimo anno, probabilmente il suo ultimo come società indipendente prima di una fusione pianificata con PSA. La casa automobilistica prevede di generare 7 miliardi di euro di guadagni prima degli interessi e delle tasse nel 2020, in gran parte dalle costanti vendite di pickup in Nord America, ha detto Manley agli analisti giovedì. Se a livello globale FCA sorride altrettanto non si può dire a livello europeo dove il gruppo italo americano ha registrato una perdita, con le consegne in calo a causa della fine della produzione di Fiat Punto e Alfa Romeo Mito, nonché dei volumi Fiat inferiori.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: anche a Melfi c’è preoccupazione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube