Fermo amministrativo cancellato dal 2020, resta il dubbio sul bollo

Dal 1° gennaio 2020 il fermo amministrativo sarà cancellato gratuitamente, resta il dubbio sull’imposta di bollo, ecco perchè.

Tanti i dubbi sulla cancellazione gratuita del fermo amministrativo dei veicoli. La misura prevista nella manovra di bilancio 2020 dovrebbe entrare in vigore il 1° gennaio e stabilisce in modo netto, che: “l’esenzione da ogni tributo e diritto” quando a chiedere l’operazione è il “soggetto legittimato alla riscossione”, in dubbio interpretativo, tuttavia, fa pensare che a pagare sia il cittadino. È opportuno che l’Agenzia delle Entrate intervenga con chiarimenti in merito.

Cancellazione del fermo amministrativo

Attualmente la cancellazione del fermo amministrativo su veicoli comporta il pagamento di un’imposta di bollo di 32 euro. Con la cancellazione gratuita lo stato perde quest’imposta. Il dubbio nasce sull’articolo 2, comma 2, del Dlgs 98/2017 che impone di mantenere il gettito dell’imposta di bollo.

Un altro dubbio nasce che l’esenzione dei tributi e diritti della riscossione dell’imposta di bollo potrebbe riguardare solo il riscossore e non anche l’intestatario del veicolo.

Speriamo che l’Agenzia intervenga per colmare i dubbi nati dalle diverse interpretazioni.

Fermo amministrativo: il disabile è esonerato ma lo deve dimostrare


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”