Ferrari ha scelto una strategia sbagliata per Leclerc, ammette Binotto

Ferrari: Mattia Binotto ha ammesso di aver scelto la strategia di gara sbagliata per Charles Leclerc nel Gran Premio del Messico di domenica

Mattia Binotto ha ammesso di aver scelto la strategia di gara sbagliata per Charles Leclerc nel Gran Premio del Messico di domenica. Leclerc è partito in pole e ha guidato il GP per i primi 14 giri prima di fare un pit stop anticipato. Ma optare per rimanere con la mescola media significa che è stato costretto a fare una seconda fermata dopo 30 giri. “In quella fase della gara era ancora troppo presto”, ha detto il numero uno della Ferrari a Sky Sports F1 dopo il traguardo. “Guardando i nostri dati di sabato non abbiamo preso in considerazione il punto di partenza, guardando ora non è stata la scelta giusta.”

“Penso che quello che abbiamo fatto fosse giusto, ma ora guardando il tutto dalla fine della gara noti le cose da una prospettiva diversa”, ha riconosciuto il team principal della Ferrari. Leclerc pensa che la squadra avrebbe bisogno di essere più sicura riguardo alle scelte cruciali durante la gara, ma ha anche detto di sentirsi in colpa per non essere intervenuto nelle scelte. “Avrei dovuto venire alla radio e chiedere qualcosa ed influire nella decisione di cercare di aiutare la squadra a prendere la decisione giusta dalla mia parte, cosa che Seb ha fatto.

“Devo imparare a fare questo, e spero che con il tempo ci riuscirò”, ha aggiunto il pilota della Ferrari. “Negli ultimi weekend – e oggi – la nostra strategia non è stata buona, ma questo non è stato l’unico problema. La seconda parte del GP non è stata particolarmente eccezionale per me. Non mi sentivo bene con questo composto medio, non so perché. Nella prima metà mi sentivo molto meglio, quindi dobbiamo capire e analizzare il tutto.” Binotto è d’accordo con il suggerimento di Leclerc che le gomme sono state decisive per la sorte di questo Gran Premio.  “La strategia a due stop era ancora una buona strategia, ma il secondo periodo di Charles in media non era eccezionale e dobbiamo capire perché”, ha dichiarato il team principal.

“Questo comportamento inaspettato delle gomme è probabilmente la principale sorpresa oggi”, ha suggerito. C’è stato anche un piccolo incidente nel box della Ferrari durante la seconda fermata, che è costato a Leclerc secondi preziosi. “Abbiamo perso un po’ di tempo al box con Charles, alla fine della gara avrebbe potuto essere molto più vicino alle macchine davanti”, ha riconosciuto Binotto. “Tutto ciò gli ha dato qualche svantaggio alla fine della gara.”

Ti potrebbe interessare: Formula 1: Vettel avverte i rivali che la Ferrari può andare ancora più veloce


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube