Ferrari: nel 2020 le novità saranno meno numerose del 2019

Nel 2020 Ferrari presenterà meno novità rispetto a quanto avvenuto quest’anno, lo ha rivelato Enrico Galliera responsabile commerciale di Maranello

Nel 2019 la Ferrari ha svelato ben 5 novità che hanno arricchito la sua gamma. L’ultima di queste novità è stata mostrata nella giornata di ieri e si tratta della nuova Ferrari Roma. Secondo indiscrezioni però il prossimo anno ci saranno molte meno novità per la casa automobilistica del cavallino rampante. Nel corso di un’intervista rilasciata ad un importante magazine automobilistico inglese, il capo commerciale della società di Maranello, Enrico Galliera ha affermato che l’obiettivo della casa italiana nel 2020 sarà quello di spingere le vendite delle sue nuove vetture recentemente presentate.

Nel 2020 Ferrari presenterà meno novità rispetto a quanto avvenuto quest’anno

Ricordiamo che nei piani di Ferrari ci sarebbero altre 10 novità che dovrebbero venire presentate entro il 2023 ma a quanto pare molte di queste verranno presentate dal 2021 in poi. Galliera ha dichiarato: “Ci siamo impegnati a introdurre 15 nuovi modelli in un piano quinquennale e ne abbiamo lanciati cinque nel 2019, quindi sicuramente accadrà qualcosa in futuro. Ma il 2020 per noi è un anno di consolidamento. Abbiamo appena introdotto cinque nuove auto, alcune delle quali sono in nuovi segmenti, ora dobbiamo assicurarci che la nostra rete e i nostri clienti possano comprendere chiaramente la posizione dei nuovi modelli. Il 2020 non avrà la stessa velocità di lancio del 2019 e ci concentreremo maggiormente sulla creazione del successo dei modelli che abbiamo introdotto nel 2019.

Lo ha rivelato Enrico Galliera responsabile commerciale della casa di Maranello

La Ferrari ha promesso che i suoi lanci futuri diventeranno più imprevedibili e sta osservando una serie di nuovi segmenti. Galliera ha lasciato intendere che l’approccio continuerà in futuro. La casa italiana è inoltre pronta ad espandere la sua gamma ibrida. Mentre Roma è dotata di un motore V8 da 3,9 litri, la piattaforma che utilizza è stata sviluppata per accettare un propulsore benzina-elettrico.  Tuttavia, il capo tecnico Michael Leiters ha escluso una versione ibrida della Roma – o qualsiasi altro modello nella gamma attuale della Ferrari. “Potremmo adattare un propulsore ibrido alla piattaforma della Roma, non c’è dubbio”, ha detto, “ma non lo faremmo mai sullo stesso modello”.

Ti potrebbe interessare: Ferrari: ecco cosa accadrà secondo Montezemolo dopo la fusione tra FCA e PSA


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp