Ferrari non avrebbe presentato un’offerta di rinnovo a Vettel

Ferrari non avrebbe mai presentato un’offerta formale di rinnovo scritta a Sebastian Vettel

La Ferrari non avrebbe mai presentato un’offerta formale di rinnovo scritta a Sebastian Vettel. I team italiano e tedesco hanno mantenuto contatti che non hanno portato a una proposta per un nuovo contratto. Da quel momento, Carlos Sainz è sempre stata la prima e preferita opzione degli italiani per sostituire il quattro volte campione. Sebastian Vettel e la Ferrari hanno deciso di separarsi alla fine della stagione 2020 dopo una relazione di sei anni. Carlos Sainz sarà il sostituto del Teutonico nella casa italiana dal 2021 e condividerà il box con Charles Leclerc.

Ferrari non avrebbe mai presentato un’offerta formale di rinnovo scritta a Sebastian Vettel

La Ferrari non è riuscita a offrire a Sebastian Vettel un nuovo contratto di rinnovo per iscritto per la stagione 2021. È vero che c’era un approccio di posizioni con contatti e conversazioni, ma questo non ha dato i suoi frutti e si è concluso senza un’offerta definitiva e formale per il tedesco. In modo esplicito, la dichiarazione ufficiale della partenza di Vettel dalla Ferrari menziona che “si tratta di una decisione congiunta tra Sebastian e Ferrari, che entrambe le parti considerano migliore” e che “non vi è alcun motivo specifico che porta a questa decisione, solo il pensiero comune e amichevole che è tempo di separare i nostri percorsi per raggiungere i nostri obiettivi comuni “.

Al momento, Sebastian Vettel non ha un posto per la stagione 2021. Il tedesco ha aperto un periodo di riflessione per decidere quale sarà il prossimo passo nella sua carriera sportiva. Attualmente, le sue opzioni all’interno della Formula 1 sono state notevolmente ridotte e un eventuale ritiro temporaneo o totale dal Grand Circus non è escluso.

La decisione di non rinnovare con il tedesco è arrivata alla fine della stagione 2019 e da qui il nome di Carlos Sainz ha iniziato a essere considerato il suo sostituto. I colloqui tra Carlos e Ferrari sono proseguiti questo inverno e si sono conclusi con un accordo finale durante lo stop alla formula 1. Lo spagnolo è sempre stato la priorità degli italiani, una volta deciso che Vettel non avrebbe continuato con loro dopo il 2020.

Mattia Binotto ha visto nello spagnolo un giovane pilota con esperienza in grado di portare maturità, impegno e spirito di squadra al progetto transalpino. E Sainz ha visto in Ferrari l’opportunità di fare il salto nell’elite della Formula 1 per combattere a breve termine per podi e vittorie su base regolare.

Ti potrebbe interessare: Formula 1: Sainz sarà in vantaggio su Leclerc in gara secondo il suo ex capo


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp