Ferrari si unisce all’ACEA

ACEA da il benvenuto a Ferrari che dall’1 gennaio 2020 è il 16 esimo membro della associazione europea delle case automobilistiche

L’Associazione europea dei produttori di automobili (ACEA) dà il via al nuovo anno con la Ferrari che diventa  un suo nuovo membro. ACEA è il difensore dell’industria automobilistica in Europa, che rappresenta i produttori di autovetture, furgoni, camion e autobus con siti di produzione nell’UE. Con l’aggiunta del produttore italiano di auto di lusso, ACEA conta ora 16 membri. Questi sono: BMW Group, CNH Industrial, DAF Trucks, Daimler, Ferrari, Fiat Chrysler Automobiles, Ford of Europe, Honda Motor Europe, Hyundai Motor Europe, Jaguar Land Rover, PSA Group, Renault Group, Toyota Motor Europe, Volkswagen Group, Volvo Automobili e Volvo Group.

ACEA da il benvenuto a Ferrari che dall’1 gennaio 2020 è il 16 esimo membro della associazione europea delle case automobilistiche

L’adesione alla Ferrari è entrata in vigore il 1 ° gennaio, dopo l’approvazione alla fine dello scorso anno da parte del Consiglio di amministrazione di ACEA, che è composto dai CEO delle sue società affiliate.

Ricordiamo che il nuovo numero uno di ACEA è adesso Mike Manley, amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles che ha preso il posto a fine 2019 del CEO del gruppo francese PSA, Carlos Tavares. Ferrari entra in ACEA ben 5 anni dopo essere fuoriuscita dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles.

ACEA ha spiegato che l’organizzazione funge da “avvocato” per l’industria automobilistica in Europa, rappresentando i produttori di automobili, veicoli commerciali, veicoli industriali e autobus con fabbriche installate nell’Unione europea (UE).

Ti potrebbe interessare: Formula 1: Valentino Rossi rivela di essere stato ad un passo dalla Ferrari


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp