Ferritina alta: cause e conseguenze

La ferritina: può risultare alta, ecco le cause, i sintomi, la terapia.

Farsi le analisi del sangue e trovarsi la ferritina alta, ecco cosa può succedere e quale potrebbe essere il sintomo. La funzione della ferritina è quella di conservare il ferro nel nostro organismo è rilasciando in caso di necessità. Si trova nel fegato, nel midollo osseo e nella milza, e in piccole quantità anche nel sangue.

Andiamo a vedere quali possono essere le cause della ferritina alta e di come intervenire

Cosa significa essere affetti da iperferrtinemia o ferritina alta, semplicemente avere dei valori non consoni a quelli di riferimento che possono variare tra gli uomini e le donne. Andiamo a vedere effettivamente quali possono essere i motivi della ferritina alta:

  • patologie del fegato
  • il diabete di tipo 2
  • l’artrite reumatoide
  • l’ipertiroidismo
  • eccessiva assunzione di alcol
  • alcune forme tumorali
  • obesità
  • stati infiammatori

I sintomi che ci possono avvertire di questo problema possono essere:

  • dolori articolari
  • palpitazioni
  • dolore al petto
  • debolezza inspegabile
  • mal di stomaco

Per vedere i valori della ferritina basta un semplice esame del sangue fatto dopo un digiuno di 12 ore. Se nel caso questi valori dovrebbero risultare superiori alla norma si va avanti con altri esami, tra cui: per verificare se si è in presenza di anemia si fa l’emocromo e i reticolociti, poi si fa glicemia e trigliceridi.

Per togliersi tutti i dubbi e verificare lo stato del fegato si può fare una biopsia epatica.

Per quanto riguarda l’alimentazione, un eventuale assunzione di ferro va sospesa subito; per migliorare la fluidità del sangue, si consiglia il consumo di verdura e frutta. È importante cercare di fare attenzione a non aumentare di peso evitando di incorrere in ipercolesterolemia e diabete.

Grande importanza e aiuto lo può dare una regolare attività fisica, quelle consigliate in questo caso sono nuoto e bicicletta.

Per quanto riguarda la terapia deve essere fatta rispetto ai problemi di ogni soggetto e seguita da un medico specialista.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp