Fiat Chrysler: a Melfi nuovo stop

Fiat Chrysler: A Melfi la produzione di febbraio sarà ridotta con l’eliminazione di 20 turni

A febbraio un nuovo stop per lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Melfi. Ciò è dovuto al calo di produzione che ha colpito la fabbrica a causa della riduzione della domanda per i modelli che in quel sito vengono prodotti e cioè Jeep Renegade e Fia 500X. Al momento la piena occupazione sembra un lontano miraggio per lo stabilimento che fino a poco tempo fa veniva considerato il fiore all’occhiello del gruppo italo americano in Europa.

Fiat Chrysler: A Melfi la produzione di febbraio sarà ridotta con l’eliminazione di 20 turni

Si spera che nello stabilimento Fiat Chrysler di Melfi le cose possano migliorare con l’inizio della produzione di Jeep Compass e le versioni ibride dei crossover Jeep Renegade e Fiat 500X. Sono ben venti i turni di produzione che saranno cancellati a febbraio a Melfi secondo quanto confermato dai sindacati. Secondo questi l’arrivo di Jeep Compass e delle varianti ibride potrebbe non bastare a garantire la piena occupazione della fabbrica di Melfi.

Per questo infatti sembra necessario l’arrivo di un quarto modello che molto probabilmente sarà un SUV compatto di Alfa Romeo o forse sempre di Jeep.  Maggiori dettagli sul futuro dello stabilimento Fiat Chrysler di Melfi potrebbero arrivare già nel corso dei prossimi mesi. Vi aggiorneremo naturalmente non appena arriveranno notizie interessanti sull’importante fabbrica del gruppo italo americano che al momento non gode di ottima salute.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler Automobiles: i crediti di CO2 acquistati da Tesla finanzieranno la Gigafactory in Germania


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp