Fiat Chrysler Melfi: pessime notizie per lo stabilimento

Ad ottobre lo stabilimento Fiat Chrysler Melfi dovrà ridurre di molto la sua produzione a causa del calo della domanda di Jeep Renegade e Fiat 500X

Arrivano pessime notizie per lo stabilimento Fiat Chrysler Melfi. La fabbrica in cui vengono prodotte Jeep Renegade e Fiat 500X infatti ad ottobre dovrà adeguare la produzione al calo della domanda che i modelli prodotti in quel sito stanno subendo a livello globale da qualche mese a questa parte. Ciò significa che il mese prossimo saranno tagliati ben 50 turni di lavoro con una riduzione della produzione pari a oltre 20 mila unità prodotte in meno nello stabilimento lucano. I due modelli prodotti a Melfi, Fiat 500X e Jeep Renegade, sembrano essere al momento in forte difficoltà.

Ancora stop alla produzione nello stabilimento Fiat Chrysler Melfi

I Sindacati ovviamente mostrano qualche preoccupazione anche se quella di Melfi non sembra essere in Italia una delle situazioni di crisi peggiori. Si spera ovviamente che con l’arrivo delle versioni ibride le cose possano cambiare e la produzione dello stabilimento Fiat Chrysler Melfi si possa rilanciare. La prima ad arrivare l’anno prossimo sarà proprio Jeep Renegade ibrida.

Si tratterà del primo modello ibrido di Jeep in assoluto, al quale seguiranno tutti gli altri modelli della gamma a cominciare da Compass e Wrangler. A proposito di Compass nei prossimi anni la versione ibrida del suv dovrebbe venire prodotta sempre nello stabilimento Fiat Chrysler di Melfi sulla linea di produzione in cui un tempo veniva assemblata Fiat Punto che secondo indiscrezioni potrebbe anche tornare. 

Nello stabilimento Fiat Chrysler Melfi la produzione di Jeep Renegade ibrida secondo le ultime informazioni ufficiali di FCA dovrebbe iniziare nel primo trimestre del 2020. Non è ancora chiaro invece quando sarà il turno della Fiat 500X PHEV. Si presume però che questo modello arriverà sempre nel corso del prossimo anno. Maggiori informazioni dovrebbero arrivare già nel corso delle prossime settimane. Noi come sempre vi avviseremo non appena ci saranno aggiornamenti importanti.

Ti potrebbe interessare: Fiat: dal Brasile arrivano importanti novità


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp