Fiat Chrysler non dice addio al diesel, ecco cosa sta accadendo

Fiat Chrysler ha promesso nuovi investimenti sul diesel e nello stabilimento di Pratola Serra

Da tempo si parlava nel mondo dei motori della possibilità che il gruppo Fiat Chrysler Automobiles potesse abbandonare in futuro il diesel. A quanto pare però siamo ancora lontani da questa eventualità. Infatti il gruppo italo americano nelle scorse ore ha fatto sapere di voler puntare ancora forte su quella tecnologia. Questo nonostante che a partire dal prossimo anno FCA inizierà la graduale elettrificazione della sua gamma.

Fiat Chrysler ha promesso nuovi investimenti sul diesel  nello stabilimento di Pratola Serra

Fiat Chrysler continuerà a puntare sullo stabilimento di Pratola Serra, sito di produzione in provincia di Avellino che da anni è il punto di riferimento per l’assemblaggio di motori diesel. Nelle scorse ore i sindacati hanno confermato che FCA non ha alcuna intenzione di abbandonare lo stabilimento garantendo così il futuro dei circa 1.800 dipendenti che trovano lavoro in quell’impianto.

Per il futuro infatti il gruppo italo americano del numero uno Mike Manley investirà la bellezza di 50 milioni di euro per adeguare i motori diesel che in quella fabbrica vengono prodotti alle nuove normative anti inquinamento.  Al momento la situazione dello stabilimento di Fiat Chrysler che si trova in provincia di Avellino non è delle migliori.

Numerosi sono stati i giorni di stop alla produzione dovuti al calo delle vendite dei veicoli del gruppo italo americano. Le cose però dovrebbero migliorare a partire dai prossimi anni grazie a questo importante investimento che Fiat Chrysler ha promesso per il suo stabilimento campano.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler costruirà un nuovo hub per batterie per auto in Italia


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp