Fiat Chrysler non è soddisfatta di Alfa Romeo in F1

Fiat Chrysler non è contenta di come stanno andando le cose in Formula 1 per Alfa Romeo, il 2020 sarà fondamentale

La stagione di Alfa Romeo in Formula 1 non sta andando come sperato. I rappresentanti di Fiat Chrysler Automobiles hanno ammesso che si aspettavano di più, sportivamente parlando dalla scuderia del Biscione. Dunque al momento il futuro dello storico marchio milanese in Formula 1 è appeso ad un filo. Molto dipenderà da quello che accadrà la prossima stagione con i piloti che ancora una volta saranno Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. Il 2021 sarà l’anno in cui in Formula 1 cambieranno le regole e non è detto che Alfa Romeo decida di rinnovare la sua sponsorizzazione alla scuderia Sauber.

Fiat Chrysler non è contenta di come stanno andando le cose in Formula 1 per Alfa Romeo, il 2020 sarà fondamentale

Cristiano Fiorio, capo delle comunicazioni di Fiat Chrysler ha detto che l’esperienza di Alfa Romeo in Formula 1 fino ad ora è stata positiva dal punto di vista commerciale ma non altrettanto da quello sportivo. Infatti l’immagine del marchio sicuramente è migliorata a livello globale. Grazie alla presenza in Formula 1 la notorietà del marchio è aumentata anche tra i più giovani.

Però senza risultati di rilievo a lungo andare potrebbe non avere molto senso continuare a spendere decine di milioni di euro a vuoto per una scuderia di F1. Quindi vedremo come si evolveranno le cose per il Biscione il prossimo anno in Formula 1 e cosa decideranno alla fine i vertici di Fiat Chrysler. Ricordiamo che in passato si era parlato anche della possibilità che FCA acquistasse il titolo di F1 dalla Sauber ma al momento questa eventualità sembra essere davvero molto remota.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo, Fiat e Lancia: ecco le novità per il 2020

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest