Fiat Chrysler richiama 365.000 veicoli per un problema

Fiat Chrysler sta richiamando circa 365.000 veicoli, a causa di un problema con il sistema di telecamere per la retrovisione

Il gruppo FCA (Fiat Chrysler Automobiles) sta richiamando circa 365.000 veicoli, inclusi 46.772 in Canada, a causa di un problema con il sistema di telecamere per la retrovisione. In termini pratici, il display posteriore rimane attivo sullo schermo del sistema multimediale per troppo tempo dopo che la leva del cambio è stata rimossa dalla posizione di retromarcia.

I modelli presi di mira dalla campagna messa in atto da Fiat Chrysler Automobiles sono i seguenti:

– Jeep Gladiator e Cherokee 2020
– Jeep Wrangler, Grand Cherokee e Renegade 2019 e 2020
– Ram 1500, 2500 e 3500 2019 e 2020
– Chrysler Pacifica 2019 e 2020
– Dodge Durango 2019 e 2020
– Dodge Challenger 2019

Non stiamo parlando di tutti i veicoli, tuttavia. In effetti, le unità che hanno subito questo richiamo sono quelle dotate di uno schermo da 8,4 o 12 pollici all’altezza del sistema multimediale. Fiat Chrysler prevede di avviare la procedura di richiamo il 22 maggio e inizierà presto a informare i proprietari. Il gruppo FCA ha tuttavia menzionato che i clienti potrebbero essere in grado di ricevere un aggiornamento anche via etere. Nessun incidente o infortunio è stato registrato in relazione a questo problema al momento della scrittura di questo articolo. Dobbiamo infine segnalare che la maggior parte di questi veicoli sono stati venduti in Nord America.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler ha iniziato la produzione di parti di ventilatori polmonari in Italia

fiat Chrysler

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler ha in programma di riavviare tre dei suoi siti in Italia dal 14 aprile


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp