Fiat Panda e 500 addio? La casa italiana vuole uscire dal segmento delle citycar

Fiat Chrysler ha in programma di abbandonare il segmento delle minicar in Europa, di cui è il leader con Fiat 500 e Panda

Fiat Chrysler Automobiles ha in programma di abbandonare il segmento delle minicar in Europa, di cui è il leader, unendosi ad altre case automobilistiche nel cancellare le loro auto più piccole a causa dell’aumento dei costi di sviluppo per rispettare limiti più severi sulle emissioni. Il CEO di FCA Mike Manley ha dichiarato che la casa automobilistica prevede di provare a spostare i clienti delle citycar di Fiat nel segmento “B” (subcompatto).

Fiat Chrysler ha in programma di abbandonare il segmento delle minicar in Europa, di cui è il leader con Fiat 500 e Panda

“In un futuro molto prossimo ci vedrete concentrarci su questo segmento di volume più elevato, con un margine più elevato, e ciò comporterà un allontanamento dal segmento delle minicar”, ha detto Manley agli analisti sulla chiamata degli utili del terzo trimestre della FCA il 31 ottobre. Manley non ha indicato i tempi della mossa. Fiat 500 e Panda dominano il segmento di minicar europeo ma stanno invecchiando e sono prossime alla sostituzione.

Fiat 500 ha 12 anni. È stata lanciata nel luglio 2007 con uno stile retrò ispirato alla 500 originale Fiat del 1957, un’auto che è diventata un’icona. Le vendite europee del 500 sono scese del 9 percento a 100.150 nel primo semestre. La Panda di terza generazione è stata messa in vendita a febbraio 2012 e le sue vendite sono aumentate del 15% 105.534 nel primo semestre, secondo i dati ufficiali. Manley ha detto agli analisti che le “sfide commerciali” della Fiat in Europa derivano da un’esposizione molto elevata al segmento di minicar a basso margine e da una gamma di modelli la cui età media è “la più alta del settore”. Manley non ha discusso su quali nuovi modelli introdurrà Fiat nel segmento dei subcompatti. Inoltre, non ha commentato il futuro della Panda e della 500.

Ti potrebbe interessare: Fiat Punto torna sul mercato in caso di fusione con PSA?

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest