Fiera dei Morti 2019 a Perugia, 5 giorni di puro shopping per tutti

A Perugia torna il consueto appuntamento con la Fiera dei Morti dove sarà possibile per tutti i visitatori fare tanto shopping.

Tra poco si avvicina Halloween e con esso anche le feste dedicate ai morti e ai santi. In tale occasione, non potevamo non parlare della mostra mercato più grande dell’Umbria, che anche quest’anno ritorna in Italia dal 1 al 5 novembre, nelle 3 location di Pian di Massiano, Piazza del Bacio e il Centro Storico. Si contano, per soddisfare le esigenze di chi si trova lì, ben 600 stand. Ecco cosa dobbiamo aspettarci.

Fiera dei Morti di Perugia, tanti stand per tutti

Ogni tipologia di prodotti sarà presentato da diversi operatori proprio per soddisfare, con i loro 600 stand, tutti coloro che hanno interesse a partecipare all’evento.

Ci saranno anche un centro servizi e informazioni del Comune di Perugia, delle associazioni no-profit e l’associazione G.B. Vermiglioli che realizza l’annullo postale sulle cartoline commemorative della fiera.

Poi, in piazza del Bacio, arrivano le Associazioni Pro-Loco, rappresentate dal Comitato Locale Unpli del Perugino, grazie alla quale sarà possibile avere una visione completa dei borghi, delle attività produttive che vi insistono e delle iniziative di promozione del territorio che le pro-loco svolgono durante tutto l’anno.

Invece, al centro storico ci saranno più di 100 stand con artigianato di qualità, prodotti tipici e alimentari.

Ma ci saranno anche le Città Gemelle, che offriranno anche quest’anno piacevoli e curiose novità accanto ai ricercati e attesi prodotti tipici provenienti da paesi, vicini e lontani, con i quali Perugia ha un rapporto di lunga amicizia e di collaborazione.

Infine, la gemella Aix En Provence propone dei prodotti gastronomici che faranno felici piccini a e grandi, e non solo.

La stessa offre: salumi e formaggi francesi/provenzali, le spezie che provengono da tutto il mondo. Patés, mostarde, vino e miele dalla Provenza.

Ma si passa anche ad un altro contesto: ci saranno tessuti e biancheria per la casa in stile provenzale e profumate confezioni di lavanda.

Una grande novità di quest’anno è il coloratissimo stand di Amélie con bon-bons, lecca-lecca, caramelle al miele e dolcezze provenzali”.

Gli stand da Bratislava affascineranno i visitatori con l’artigianato tipico della Slovacchia: bijoux di filo di rame, decorazioni natalizie, lavorazioni con foglie di mais, utensili per la casa in legno lavorati a mano.

Ci saranno anche oggettistica moderna in ceramica e di vetro.

Ritorniamo al cibo e, in particolare, alla gastronomia slovacca, quindi wurstel grigliati, gnocchetti al formaggio, zuppa di cavolo, formaggio alla piastra, hamburger di vitello, miele e vino di miele.

Gran Rapids offre: sia la frutta secca dal Michigan, sia l’originale squisito Maple Syrup, lo sciroppo d’acero made in USA che vediamo sempre nei film e nelle serie tv americane in ogni colazione dei protagonisti.

Potsdam, con il suo stand offre dei tessuti “Blaudruck” tinti a mano nell’indaco secondo un’antica tradizione che risale al XVII Secolo.

Questo è solo un assaggio di quello che incontrerete a Perugia in questi giorni. Affrettatevi ad andarci!

 

Leggi anche:

Terremoto: scosse di magnitudo 3.0 a Benevento, Modena, Perugia, Reggio Calabria, trema tutta Italia


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.