Il Festival di Berlino elimina i premi di genere, aboliti i riconoscimenti per attori e attrici

-
29/08/2020

Il Festival di Berlino ha deciso che nell’edizione del 2021 non saranno più conferiti i premi per il migliore attore e la migliore attrice

Il Festival di Berlino elimina i premi di genere, aboliti i riconoscimenti per attori e attrici

Gli organizzatori del Festival di Berlino, una delle più grandi kermesse cinematografiche d’Europa, hanno annunciato che a partire dal 2021 non saranno più conferiti premi in relazione al genere degli attori. 

Aboliti i premi per miglior attore e migliore attrice al Festival di Berlino 

La Berlinale, che si terrà dall’11 al 21 febbraio nella capitale tedesca ha riorganizzato i premi in vista dell’edizione del 2021. Questi saranno conferiti come ogni anno dalla Giuria Internazionale per i film in concorso, tuttavia saranno genderless. Sono stati, infatti, eliminati i riconoscimento per il miglior attore e la migliore attrice. Saranno piuttosto sostituiti da un Orso d’argento per la migliore interpretazione protagonista e da un Orso d’argento per la migliore interpretazione non protagonista. 

I direttori dell’evento, Mariette Rissenbeek e Carlo Chatrian, hanno affermato che tale scelta è stata fatta per focalizzare ancora una volta l’interesse dell’industria cinematografica sulle questioni di genere nel mondo del cinema e non solo. Tutti i premi saranno conferiti indipendentemente dal genere dell’attore. Una decisione che segue quella presa nel 2020 di eliminare l’Orso d’argento Alfred Bauer, istituito nel 1975 in onore del primo direttore del Festival di Berlino, dopo la scoperta di elementi che provano il suo coinvolgimento durante il nazismo.


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

I premi in concorso 

Saranno otto i riconoscimento assegnati dalla Giuria Internazionale del Concorso: Orso d’oro per il miglior film, Gran Premio della Giuria dell’Orso d’Argento, Orso d’argento per il miglior regista, Premio della giuria Orso d’argento, Orso d’argento per la migliore interpretazione protagonista, Orso d’argento per la migliore interpretazione non protagonista, Orso d’argento per la migliore sceneggiatura e, infine, Orso d’argento per l’eccezionale contributo artistico.

Dall’Istituzione del Festival di Berlino sono stati nove gli interpreti italiani premiati. L’Orso d’argento come migliore attore è andato ad Alberto Sordi nel 1972, Michele Placido nel 1979, Gian Maria Volontè nel 1987 e ad Elio Germano nel 2020. Il medesimo premio per la migliore attrice, invece è stato conferito a Elsa Martinelli nel 1956 e ad Anna Magnani nel 1958. L’Orso d’argento per il miglior contributo singolo andò a Monica Vitti nel 1984. Due Orso d’oro alla carriera sono, invece, stati assegnati a Sophia Loren nel 1994 e Claudia Cardinale nel 2002.