Bonus bollette 2021 con sconto automatico: ecco chi potrà ottenerlo e come si accede

-
22/06/2021

Dopo l’ok dell’Arera il bonus bollette 2021 si prepara a partire. Via libera dal prossimo 1° luglio, tutti i requisiti per accedere alla nuova agevolazione automatica.

Bonus bollette 2021 con sconto automatico: ecco chi potrà ottenerlo e come si accede

Il bonus bollette 2021 arriverà in automatico tramite uno sconto sulla fattura della luce, del gas e dell’acqua. Il provvedimento di welfare si prepara a partire dopo che l’ARERA ha definito i passaggi necessari per far decollare in automatico la misura di tutela. L’autorità per l’energia, le reti e l’ambiente ha definito con precisione le condizioni di disagio economico e fisico necessarie per far partire i processi di implementazione.

Al fine di ottenere il bonus basterà compilare correttamente la DSU, cioè la dichiarazione sostitutiva unica legata all’ISEE. L’indicatore della situazione economica delle famiglie continua quindi a rappresentare un elemento chiave attorno al quale costruire il welfare in Italia, in particolare per quanto concerne i provvedimenti di inclusione sociale.

Resta invece immutato il procedimento da seguire per ottenere il bonus elettrico in caso di disagio fisico. I richiedenti dovranno infatti dimostrare di essere in gravi condizioni di salute. Oltre a ciò, è necessario che in casa siano collegate apparecchiature elettromedicali salvavita. Per questo specifico caso, la richiesta deve essere presentata direttamente presso il proprio Comune di residenza. È possibile anche avvalersi dell’intermediazione del proprio CAF di fiducia, che provvederà a redigere e inviare la pratica per conto del richiedente.


Leggi anche: Reddito di cittadinanza, pagamento dal 27 luglio 2021: al via la nuova carta RdC maggiorenni

Bonus bollette, si parte da luglio 2021: la comunicazione arriverà direttamente all’interno della nuova bolletta

Dal punto di vista pratico, l’authority ha stabilito che lo scambio di dati avverrà tramite collegamento ai server dell’Inps. L’ente fornisce al gestore le credenziali per poter accedere ai dati, che saranno trasmessi in modo crittografato. In questo modo, si superano anche i dubbi e i rilievi avanzati in precedenza dal garante della privacy. L’Inps provvederà inoltre a trasmettere all’acquirente unico anche le DSU emesse e acquisite durante i primi mesi dell’anno.

I beneficiari troveranno inserita all’interno della bolletta di luglio la comunicazione riguardante il bonus sociale. Gli aventi diritto saranno quindi avvisati della corretta trasmissione della DSU da parte dell’Inps. Questo passaggio consentirà l’attribuzione automatica dello sconto all’interno della bolletta (così come dei documenti emessi in futuro). I bonus sono erogati in via diretta purché uno dei componenti del nucleo familiare risulti intestatario della fornitura.

Qualora la fornitura risulti centralizzata tramite condominio, l’importo viene riconosciuto alla famiglia una volta l’anno. Si pensi, ad esempio, al bonus idrico. Per quanto concerne le forniture di gas, è stata scelta la modalità del bonifico (l’importo corrispondente potrà essere riscosso presso Poste Italiane).


Potrebbe interessarti: Pensioni anticipate 2022: nuovo incontro tra governo e sindacati sul post quota 100

Chi può accedere al bonus bollette, quanto si percepisce e cosa accade se si chiude l’utenza

Per quanto riguarda i beneficiari, il diritto al bonus bollette 2021 riguarda il nucleo familiare per l’anno di competenza. L’Isee non deve risultare maggiore di 8265 euro, mentre con 4 figli a carico la cifra sale a 20mila euro. Il beneficio di welfare è erogato automaticamente anche nel caso in cui si percepisca il reddito di cittadinanza.

Qualora durante il corso dell’anno l’utente beneficiario decida di chiudere l’utenza, il bonus verrà accreditato in un’unica soluzione. In questo caso, non potrà però essere richiesto nuovamente per i mesi restanti dell’anno. Mentre chi deciderà di cambiare operatore vedrà semplicemente applicare lo sconto dal nuovo fornitore, in continuità con la situazione pregressa.

Per l’anno 2021, la cifra erogata nella bolletta elettrica corrisponde a 128 euro per una famiglia con massimo due componenti. Si sale a 151 euro fino a 4 componenti e a 177 euro oltre 5 componenti. Per l’importo del bonus acqua è necessario verificare quanto riportato sul sito del gestore utilizzato. Infine, per il gas il valore si differenzia rispetto a diversi fattori (categoria d’utilizzo, zona di appartenenza e numero dei componenti familiari). Il minimo corrisponde a 30 euro, mentre il massimo erogabile è di 170 euro l’anno.